Garmin Forerunner 45, la recensione



Il Garmin Forerunner 45 è il nuovo orologio GPS entry level di Garmin, lanciato in contemporanea con i modelli Premium, il Forerunner 945 e di fascia media, il Forerunner 245. Anche se in linea di principio, il modello 45 è l’erede del Forerunner 35, in realtà il nuovo dispositivo è cambiato completamente. Siccome la nostra recensione dettagliata del 35 è stata considerata una delle più lette, abbiamo deciso di preparare un’anteprima del GPS che potrebbe interessare ad una fetta significativa di lettori del Blog.

Garmin Forerunner 45 e 45s, l’anteprima della recensione

Nel corso degli anni Garmin non ha mai puntato sulla fascia bassa del mercato, i modelli dei primi anni erano davvero molto semplici e con poche funzioni. Ma qualcosa è cambiato nel 2016 con il lancio del Garmin Forerunner 35 che era davvero bello esteticamente, con un formato quadrato particolarmente coinvolgente per alcuni. La sua principale limitazione era però la mancanza di Connect IQ e l’assenza di una pianificazione dettagliata delle ripetute. Ma tutto sommato, faceva bene il suo lavoro, piaceva tanto al pubblico italiano e soprattutto aveva un costo di poco superiore ai 150 euro. Dopo 3 anni, Garmin ha sostituito il 35 con due modelli: Forerunner 45 e Forerunner 45s, quest’ultimo è un orologio per polsi più piccoli. In attesa della recensione dettagliata, alleghiamo le principali novità, le specifiche tecniche e le prime immagini. Nella parte finale dell’articolo parleremo della disponibilità per il mercato Italiano, per chi non avesse pazienza, occorrerà comunque aspettare il mese di Giugno per averlo a disposizione.

Ma quali sono le nuove funzioni che sono state aggiunte al Garmin Forerunner 45? Qual è la differenza di prezzo e funzioni rispetto al 35? che differenza c’è tra 45 e 45s? per chi sono stati pensato? vale la pena comprarlo subito? a che condizioni?

Noi di TheRunningPitt.com nonostante la crescita non abbiamo ancora i «volumi di traffico» per averlo prima dell’uscita ufficiale, ma a fine Giugno 2019 aggiorneremo la recensione dopo un mese d’utilizzo. Ecco il principale indice dell’articolo in sintesi:

Ma prima di addentrarci nelle novità, ecco la descrizione delle principali caratteristiche in sintesi.

Forerunner 45 in sintesi

Il Garmin Forerunner 45 è un orologio Entry level che va bene per le esigenze della maggior parte dei podisti amatori e utilizza la piattaforma Garmin Connect per il trasferimento dei dati. Rispetto alla versione 35, sono state aggiunte parecchie nuove funzioni. Come per tutte le situazioni, a 199 euro esistono dispositivi GPS della concorrenza con caratteristiche equivalenti, però in questo caso la vera domanda da porsi è come l’orologio si comporta durante la corsa. E quindi prima di decidere se comprarlo, è opportuno aspettare una valutazione completa.

Garmin_Forerunner_45_scatola

Anche in questo caso, la scatola è praticamente identica a quella degli ultimi modelli Garmin, dal 935 al Fenix 5 e Fenix 5 plus. E’ stato cambiato il cavetto, adottando la versione già vista precedentemente con Fenix 5, 5 Plus e Garmin Forerunner 935. Applaudiamo Garmin per la decisione di standardizzazione.

Specifiche Garmin Forerunner 45 e 45s

Leggendo le specifiche, con dimensioni davvero ridotte, potrebbe essere un’ottima alternativa soprattutto per gareggiare, 36 grammi di orologio lo rendono tra i più leggeri in circolazione:

    • Dimensioni: 39 mm / 42 mm per le due versioni
    • Peso: 32 gr (Forerunner 45s)
    • Peso: 36 gr (Forerunner 45)
    • Schermo a colori, ma la risoluzione è solo 208x208px
    • non è touchscreen, e non è nemmeno Gorilla Glass
    • Impermeabile 5 ATM
    • Durata della batteria: fino a 7 giorni in modalità smartwatch; fino a 13 ore in modalità GPS (rispetto alle 24 ore del 245), comunque assolutamente

Garmin Forerunner 45 vs Garmin Forerunner 45s

Ci saranno due versioni, che si differenziano soltanto per la dimensione della cassa

  • Forerunner 45: 42 mm
  • Forerunner 45s: 39 mm

Garmin_Forerunner_45_vista-laterale

Rispetto al Garmin Forerunner 35, l’orologio non è sostanzialmente variato nel peso. O meglio, soltanto di 2 grammi in più per la versione di base e 2 grammi in meno per quella piccola. E’ stato aggiunto un display a colori anche se la risoluzione è soltanto di 208×208 pixels,  comunque superiore al 35, di 128 x 128 pixels. Dal punto di vista estetico, c’è stato un cambiamento significativo perché l’orologio è tornato ad essere rotondo e non quadrato. Fortunatamente è stato aggiunto un quinto pulsante, proprio come i fratelli maggiori, Forerunner 945 e 245.

Nuovo dispositivo Hardware

Garmin_Forerunner_45_sensore-cardio

Dal punto di vista Hardware, non possiamo davvero paragonarlo al modello precedente. Il Forerunner 45 è un altro prodotto, sembra una versione «meno costosa» del 245 più che un prodotto entry:

  1. è cambiato da quadrato a rotondo. In tal caso è una questione estetica difficile da giudicare, di certo il 35 era l’unico nel suo genere e come tale poteva piacere ad alcuni;
  2. è stato aggiunto la versione 3 del sensore Elevate. La qual cosa non ha necessariamente un impatto positivo/negativo sulla misurazione cardio. Come sapranno tutti i lettori, più piccolo è l’orologio, più aderente al polso e maggiori saranno le probabilità che il sensore cardio dia valutazioni coerenti con il «battito reale»;
  3. è stato aggiunto un nuovo Chipset Sony, lo stesso dei fratelli maggiori;
  4. è stato attivato il GPS Galileo, cosa davvero unica in un prodotto entry; Il Forerunner 45 supporta anche il collegamento ai satelliti russi Glonass;
  5. è stata migliorata la gestione della batteria, nonostante l’aggiunta delle nuove funzioni. Si noti che la durata della batteria è sostanzialmente invariata per l’utilizzo tipico sportivo;
  6. è stato aggiunto lo schermo a colori, anche se con una risoluzione (relativamente) bassa;
  7. lo schermo ha una risoluzione migliore e una visualizzazione più ampia.
  8. l’orologio è passato da 4 a 5 pulsanti, allineandosi agli altri modelli, direi una scelta fantastica.

Insomma, completamente un orologio diverso che non vediamo l’ora di testare a Giugno. Non sembra che sul 45 sia stata attivata la compatibilità con i sensori Bluetooth Low Energy (“BLE”), anche se ovviamente il 45 si collega al telefono proprio con BLE.

Novità Funzioni Orologio Garmin 45

Garmin_Forerunner_45_statistiche

Come già indicato precedentemente, sono state aggiunte una marea di funzioni per allenarsi meglio.

  • partiamo da quella fondamentale: sono stati aggiunte le ripetute strutturate. Quindi finalmente anche l’orologio di fascia bassa di Garmin potrà essere utilizzato da amatori evoluti. Applaudiamo alla scelta, senza dubbio legata al fatto che era già presente da tempo nel principale competitor Polar M200.
  • è stata inserita la possibilità di caricare da Garmin Connect gli allenamenti, non soltanto quelli personalizzati, ma anche tramite Garmin Coach, il nuovo strumento per un allenamento standard;
  • è stato aggiunto Garmin Connect IQ, ossia dati supplementari che rendono il dispositivo più flessibile; sembrerebbe che sia stata aggiunta solo la personalizzazione dell’orologio, non tutti i campi;
  • per Garmin la sicurezza in allenamento è fondamentale. Così come per il 945 e 245, è stata aggiunta una funzione per migliorare il tracking durante l’allenamento. Con il Forerunner 45 è possibile mandare immediatamente un messaggio con la località in cui ci si trova, non soltanto di fare un tracking “passivo”;
  • Gestione della Batteria. Come raccontato nella recensione del Forerunner 35, la batteria del dispositivo era tra le migliori della categoria, offrendo 9 ore di durata. In questo caso Garmin ha dovuto ridurne la durata passando a 7 giorni senza utilizzare il GPS, ma mantenendo invece il target di 13 ore di utilizzo con il GPS. Tutto sommato molto bene, per un orologio entry.

Garmin_Forerunner_45_messaggi

Novità Funzioni Training Garmin 45

Garmin_Forerunner_45_vo2_max

Anche nel Garmin 45 sono state introdotti alcuni strumenti di training che potrebbero interessare agli amatori:

  • in primo luogo, è stato attivato il calcolo del Vo2Max. Ottima decisione da parte di Garmin, anche se tardiva, visto che era presente nei concorrenti già nel 2017;
  • è stato aggiunto anche il Physio True up, ossia la possibilità di trasferire le informazioni fisiologiche da un dispositivo all’altro;
  • le pagine di visualizzazione dati sono personalizzabili, molto di più che in passato. Si noti che il numero di campi a disposizione del dispositivo è rimasto di 3. Vista la mancanza di Campi Connect IQ riteniamo che questa sia la principale limitazione dell’orologio, anche se ci rendiamo conto che il piccolo display non consente più di tanto di visualizzare altri dati.

Si noti invece che tutti i dati avanzati sul profilo fisiologico dell’atleta e le loro evoluzioni non sono disponibili. Per esempio,

  • Il traning Effect
  • il training Status
  • il carico dell’allenamento

sono ovviamente mancanti, così come i dati di navigazione. Per averli, occorre spendere (almeno) 100 euro in più, optando per il Garmin Forerunner 245.

Forerunner 45 e accuratezza sensore cardio

Un dato di fatto è che a livello Hardware, il sensore Garmin Elevate è migliorato. Contrariamente al Garmin Forerunner 235, il Forerunner 35 era già relativamente accurato. Nella nostra esperienza pluriennale di misurazione dei dati del sensore cardio, a parità di sensore, la dimensione dell’orologio ha un’importanza fondamentale. Proprio per questa ragione, pensiamo che il Forerunner 45 si comporti bene al polso della maggior parte dei podisti che lo useranno.

Secondo chi l’ha testato e anche per Garmin, sembra che ci sia stato addirittura un leggero miglioramento rispetto alla versione precedente.

Forerunner 45 e accuratezza GPS

Garmin_Forerunner_45_corsa

Essendo stato aggiunto sia Glonass, sia Galileo, il GPS è diventato più accurato rispetto alla versione del 2016. Chiaramente è difficile dirlo senza averlo testato, restiamo convinti che la combinazione GPS e Galileo sul Garmin Forerunner 935, soprattutto in Europa, sia ancora la migliore per i podisti italiani. Secondo i pochi che hanno testato il Forerunner 45, il miglioramento rispetto al 35 è evidente. In particolare, Garmin ha migliorato l’accuratezza, per la combinazione GPS e Glonass, grazie soprattutto ad un miglior algoritmo di misurazione e di correzione degli errori. Sarà proprio vero?

La cosa certa è che non ci sono differenze tra Garmin Forerunner 45 e 245 a livello di misurazione GPS.

Forerunner 45 vs Forerunner 35, perché comprare il nuovo?

In questo caso la domanda è davvero malposta. E’ improbabile che chi possegga il Garmin Forerunner 35 voglia passare al modello successivo. Molto più probabile il passaggio da marche equivalenti oppure dal Forerunner 235. Ad ogni modo, la domanda corretta è: perché comprare il Garmin Forerunner 45?

Saremo più precisi nelle prossime settimane, visto da distanza sembra che il Garmin Forerunner 45 sia il miglior rapporto qualità / prezzo sul mercato, soprattutto a chi non cerca informazioni dettagliate nella misurazione delle proprie performances.

Conclusione

Garmin_Forerunner_45_copertina

Non vediamo l’ora di testare il Forerunner 45. 

Se è vero che le specifiche non consentono di esprimere un giudizio completo sull’orologio, sicuramente con questa release, Garmin ha alzato sostanzialmente l’asticella dei prodotti di «base». Oggi con Garmin 45 si può avere un GPS semplice ma con tutte le funzioni di base che servono al podista amatore. Tre anni fa (quasi) nemmeno l’orologio di alta gamma aveva queste funzioni.

Ma volete davvero spendere 100 euro di più per avere qualcosa di superiore come quanto offerto dal Forerunner 245? difficile dirlo, essendo una scelta individuale. Per alcuni amici, il prezzo di 199 euro resta troppo alto per la mancanza di alcune funzioni che oramai sono presenti in dispositivi della competizione. Ad ogni modo, essendo una scelta individuale difficile esprimere un parere definitivo prima di un test completo.

Abbiamo bisogno di 8 settimane per aggiornare questa recensione. Stay tuned!

Il Forerunner 45, la disponibilità a Giugno 2019

Il Garmin Forerunner 45 sarà già disponibile alla vendita a partire da Maggio 2019 negli Stati Uniti. Sarà lanciato ufficialmente in Italia, assieme al Garmin Forerunner 945 ed al Forerunner 245 il 7 Maggio  a Milano. Il prezzo di vendita sarà di 199 euro per entrambe le versioni. Valutando quanto abbiamo visto con i lanci degli ultimi anni di Garmin, molto probabilmente l’orologio sarà acquistabile in Italia a Giugno. Per ora vi alleghiamo i principali collegamenti Amazon:







Posted by