Biografia “Massi”

Massimiliano "Massi" MilaniMassi Milani, classe 1972, amante della lettura, della tecnologia, Econometrico per passione, Data-Driven manager, Marketer per professione, neo SM45.

Calciatore “amatoriale” dai 6 ai 22 anni, mi sono sempre allenato quattro volte a settimana per quindici anni, poi sono «emigrato» in Francia per studio. Ho abbandonato nel 1995 lo sport per scelta: poco tempo a disposizione da dedicare a me stesso, grosso errore con il senno di poi. La scintilla dello sport però è ritornata prepotentemente quindici anni dopo quando, accortomi di non riuscire più a entrare nella taglia 52 dei miei abiti preferiti (Versace, miglior rapporto qualità/prezzo) ho deciso d’iniziare a correre per “ritornare in forma”. Amante del buon cibo, sempre in trasferta per lavoro, ho cercato di ritagliare uno spazio per allenarmi, sfruttando il (poco) tempo a disposizione. La mia passione per la lettura mi ha permesso di ottimizzare i miei metodi d’allenamento e di riuscire a migliorare significativamente le performance rispetto al debutto in maratona (da 3h30′ a 2h29′).

L’incontro con Gianmarco

Dal 2015 collaboro con Gianmarco, ci siamo conosciuti come “Ambassador” di Strava in Europa (il profilo di Gianmarco su Strava al link). Ho iniziato a scrivere prima per gioco, raccontando il principale problema dei podisti in inverno, poi descrivendo qualche gara. Con il tempo ci ho preso gusto. Ho anche spiegato alcune opzioni d’allenamento, ma da qualche mese ho lasciato il compito al mio socio, ormai tecnico FIDAL: Ubi Maior, Minor Cessat.

Articolo preferito

Ho scritto oltre cento articoli per il blog, spaziando dalla tecnologia, agli allenamenti, ai trend di corsa, oltre alle (poche) gare a cui annualmente partecipo. L’articolo che amo di più è il racconto della Boston Marathon 2015, dove spiego come si può essere felice nonostante l’insuccesso e la (buona) preparazione. Prima davamo più spazio agli scritti, ma nel tempo abbiamo aumentato il numero di foto e di grafici a disposizione dell’utente. In fondo il blog è anche questo. Mi sono reso conto di avere esagerato quando, in una recensione, il mio socio mi ha risposto: “… no, cinquanta foto non te le metto!”.

Orologio GPS preferito

Ne cambio almeno tre per anno, quello che mi piace di più attualmente è… il prossimo. Scherzi a parte, potete leggere le mie recensioni dettagliate nella parte dedicata del blog. Ho pubblicato una guida dei principali GPS, molto apprezzata dal web. L’orologio che attualmente uso è il Garmin fenix 5, miglior strumento presente sul mercato. Probabilmente i test di gadget saranno il motivo conduttore dei prossimi articoli. A fine Ottobre 2018, i miei prossimi test riguarderanno il Garmin Fenix 5 Plus e il Polar Vantage V.

Scarpe preferite

Alterno Nike e Hoka One One. Dal 2009 al 2015 ho usato (quasi) esclusivamente Nike, ho testato altre marche ma la comodità delle scarpe dell’azienda dell’Oregon è insuperabile: calzano davvero a pennello per i miei piedi. Mai cambiare, tranne se… devo fare dei test. Nel 2017 anche grazie alla collaborazione con Runningwarehouse, ho apprezzato molto il marchio Hoka One One, soprattutto per il comfort in allenamento. Per gli allenamenti Easy, utilizzo principalmente le Nike Epic React oppure le Nike Odyssey React, per le gare Nike Streak LT 3, oppure Nike Vaporfly 4 percento.

Libro preferito

La mia grande passione è leggere e grazie alla tecnologia, sono riuscito a non traslocare in una casa più grande e al tempo stesso leggere tutto quello che voglio. Da qualche mese curo per Gianmarco la classifica dei libri usciti negli ultimi sei mesi, assolutamente gradita ai lettori. Se dovessi scegliere due libri, direi 80/20 in inglese (recensione). In italiano, ho iniziato a correre leggendo Correre secondo Orlando Pizzolato, libro a cui sono molto affezionato. Aspetto il suo secondo libro: prometto di essere il primo in Italia a farne una recensione sul blog.

Gadget preferito

Runscribe e Stryd. Sono entrambi strumenti che consentono di valutare le dinamiche di corse in maniera dettagliata.

Orario preferito per correre

Corro sempre alla mattina, nemmeno tanto presto (media 6:45, finendo sempre alle 7:45, per essere in ufficio alle 8:15). Ottimizzo l’uscita e la sveglia sulla base del tipo di allenamento da affrontare, dell’orario della prima riunione prevista in ufficio e… del luogo in cui mi trovo. Ho spiegato in sintesi come mi alleno in viaggio in un articolo del blog.

Come preparo gli articoli

Molti amici mi hanno chiesto come preparo gli articoli. Uso Mindmaple per pensarli, Evernote per scriverli, R per disegnare i grafici. Tutto molto semplice, una volta capito come fare.

Contatti

Per contattarmi, la migliore opzione è Instagram, oppure Twitter o Strava. Nel caso in cui aziende volessero farmi testare i loro prodotti, l’indirizzo a cui contattarmi è massimiliano.milani@gmail.com. Sono ben felice di testare nuovi prodotti, cosa che comunque farei indipendentemente dall’invio degli stessi!

I miei Personal Best

42,195 km: 2h29’07” (“Marathon de Paris“, Parigi, aprile 2017),
21,097 km: 1h10’25” (“Scarpadoro”, Vigevano (PV), marzo 2016),
10 km: 33’16” (“10 km CorriPavia”, Pavia, ottobre 2016),
5.000 m in pista: 16’02” (Busto Arsizio (VA), maggio 2018).