Suunto 9, la recensione dettagliata



Il Suunto 9 è l’ultimo modello di fascia alta dell’azienda finlandese. Essendo la prima recensione Suunto del Blog, occorre chiarire che questo orologio è il top di gamma dell’azienda, un orologio destinato a competere con Garmin e Polar nel lucrativo mercato degli orologi fitness di alta gamma. Suunto 9, nella versione Barometrica, è stato lanciato a fine Luglio ed è disponibile in Italia da Settembre. Pur essendo cambiato il nome, l’obiettivo del lancio era quello di sostituire il beneamato Suunto Spartan. Nell’infografica Amazon, è presentata l’affascinante storia Suunto, che consigliamo di guardare.

Nonostante non abbiamo una grande conoscenza di dispositivi Suunto, tranne l’utilizzo del primo Ambit, da parecchie settimane abbiamo effettuato i nostri test in diverse situazioni. Ora che l’orologio si è stabilizzato a livello firmware, finalmente pubblichiamo la recensione dettagliata in ottica Pitt 2.0.

Suunto Baro 9, l’orologio GPS per chi corre a lungo, la nostra opinione

Appena uscito il comunicato stampa di Suunto, la nostra curiosità sul nuovo dispositivo, il modello 9, è cresciuta a dismisura. Poi la preparazione della maratona di New York 2018 ci hanno tenuto lontano dai test. Il Suunto 9 si è presentato come l’evoluzione della Serie Spartan, con parecchie novità davvero interessanti. Almeno quattro hanno attratto la nostra attenzione: la gestione della batteria, la modalità GPS, oltre al nuovo sensore Cardio Valencell e il GPS Sony. Quest’ultimo è lo stesso presente sugli ultimi modelli Polar e Corus.

sintesi-suunto-9-baro

Le Principali domande della recensione

Ma quali sono in dettaglio le funzioni del Suunto 9? Valgono il prezzo, considerando che il listino è di 600€? E le funzioni uniche ed innovative sono davvero tali? A chi lo consigliamo? Quali limitazioni abbiamo riscontrato nelle diverse settimane di utilizzo quotidiano? E il sensore ottico Valencell come si posiziona? E soprattutto, il nuovo Fuse Track a cosa serve e come funziona? Cosa manca al Suunto 9 per essere l’orologio top del mercato?

Come disclaimer, non abbiamo ricevuto e non siamo interessati a ricevere alcun compenso per questa recensione. Pur essendo soltanto podisti amatori evoluti, le nostre conoscenze analitiche ci aiutano a diffondere in maniera semplice le nuove tecnologie, uno dei principali obiettivi del sito. Limiteremo la recensione alla Corsa su Strada ed al Trail. Ma il Suunto 9 è multisport, come molti dispositivi premium.  Siete pronti a leggere il seguito? Suggeriamo di scorrere la nostra recensione in sequenza oppure di soffermarsi soltanto sulle parti che vi interessano, cliccando sulle relative sezioni:

Indice recensione

La recensione è stata possibile grazie a Suunto che ha offerto in prova il Suunto 9. In questo momento l’orologio è su un corriere e tra poche ore tornerà all’azienda.

Suunto 9 Baro in Sintesi

Nel raccontare sinteticamente il Suunto Baro 9 ai non addetti ai lavori, abbiamo preparato due infografiche. La prima descrive le caratteristiche principali mentre alla conclusione dell’articolo una seconda sintetizza i principali pregi e difetti.

suunto-9-caratteristiche

Nuove funzioni del Suunto 9

Sono parecchie le nuove funzioni del Suunto 9, rispetto ai modelli Spartan. Avendo testato un’infinità di modelli di GPS presenti sul mercato, riteniamo che ci siano davvero diverse funzioni uniche rispetto ai modelli precedenti. Saranno davvero così utili? vediamolo nel seguito

Funzioni uniche

suunto9-durata-batteria-intelligente (Custom)

Ecco la lista delle due funzioni chiave ed innovative:

  1. In primo luogo, la gestione della batteria. Sul dispositivo l’azienda finlandese ha adottato la possibilità di gestione dinamica dei consumi. In altri termini, il Suunto 9 è in grado di adattare il consumo durante l’allenamento.
  2. Fused Track, ossia l’abilità di gestire i percorsi, senza avere a disposizione il GPS.

Cambiamenti importanti

  1. Suunto ha cambiato il sensore GPS, passando da SIRF a Sony, proprio per poter migliorare la gestione energetica del dispositivo
  2. E’ stato aggiunto un sensore cardio da polso Valencell, azienda all’avanguardia nella tecnologia cardio da polso
  3. E’ stata attivata la possibilità di fare la rilevazione 24* 7 della frequenza cardiaca
  4. E’ stata aggiunto una nuova App chiamata “Suunto”, che a tendere sostituirà Movescount, a cui è stato altresì affiancata la piattaforma Web Sport Tracker.

Unboxing Suunto 9

Il Suunto 9 si presenta in una confezione nera, davvero facile da aprire. Nulla di nuovo rispetto ai modelli precedenti.

suunto9-baro-scatola (Custom)

All’apertura della confezione, troveremo l’orologio, un caricabatterie USB identico alla versione precedente Spartan, oltre ad un manuale cartaceo e qualche foglio informativo.

suunto9-unboxing-baro (Custom)

Per chi ha visto le foto in anteprima sulla pagina Strava, l’orologio è davvero imponente. Esteticamente l’orologio è piacevole

suunto9-baro-foggia-laterale (Custom)

Fascia Cardio Suunto

Ordinando la versione «completa», all’interno della confezione si troverà pure la nuova fascia cardio Suunto, Bluetooth.

suunto9-baro-fascia-cardio (Custom)

Contrariamente all’orologio, il ricevitore è di dimensioni minuscole, poco più grande di una moneta da 2 euro.

suunto9-sensore-cardio-dimensioni (Custom)

Al tempo stesso però, a causa del design del sensore, la fascia non potrà essere utilizzata per altri sensori di marche concorrenti, mentre è compatibile per tutti i dispositivi Bluetooth.

suunto9-baro-sensore-cardio (Custom)

Il caricatore è simile a quello dei modelli precedenti. Abbiamo apprezzato che il cavo USB sia magneticamente attaccato alla parte posteriore dell’orologio. Nella ricarica è fortemente improbabile che si stacchi, la presa è davvero avvolgente.

Estetica e Forma

suunto9-baro-estetica-forma (Custom)

L’orologio potrebbe essere ricaricato correndo, ma la gestione della batteria è ottimale e la cosa non servirebbe nemmeno in un trail lungo.

suunto9-baro-batteria (Custom)

Come già scritto, l’orologio è parecchio imponente, il peso è di 82 grammi, ma la cosa che ci ha colpito è il suo spessore

suunto9-baro-peso (Custom)

Anche se il cinturino ha un’infinità di fori per tutti i polsi, il dispositivo sembra più adatto a polsi medi e grandi.

suunto9-baro-estetica-vista-posteriore (Custom)

Per quanto concerne il manuale, è davvero utile per i neofiti per districarsi nella configurazione iniziale. Esiste una versione online molto completa, di quasi 60 pagine.

Prima di correre con Suunto Baro 9

Prima d’utilizzare il Suunto 9 abbiamo attivato la registrazione del dispositivo sulle due app ufficiali. In effetti l’ecosistema Suunto si compone di una app storica chiamata Movescount

suunto9-baro-movescount

e una seconda chiamata semplicemente Suunto. L’orologio può dialogare con entrambe e di conseguenza trasferire i dati.

suunto9-baro-suunto-app

In pochi minuti si riesce facilmente a configurare il dispositivo. Come tutti gli orologi premium, anche il Suunto 9 ha a disposizione un aggiornamento Firmware, attraverso il programma SuuntoLink. Suggeriamo di selezionare sempre l’ultima versione, poiché i miglioramenti software sono costanti ed aggiungono nuove funzioni.

I menù del Suunto 9

Il Suunto 9 ha a disposizione tre pulsanti, tutti sul lato destro. Quello centrale consente di gestire la maggior parte delle operazioni, gli altri due sono utilizzati in funzione del contesto. L’orologio è anche touch, molto comodamente si riesce a spostarsi tra i menù toccando e scorrendo lo schermo. E’ importante sapere che durante l’allenamento il tasto superiore mette in pausa o consente di cambiare lo sport se tenuto premuto. Quello inferiore blocca e sblocca i pulsanti, e attiva i lap manuali.

Correre con il Suunto 9

suunto9-corsa (Custom)

Per iniziare l’attività basta premere il pulsante centrale, e poi scegliere la tipologia d’esercizio.

suunto9-inizio-allenamento (Custom)

Il segnale si ottiene davvero rapidamente, l’ho provato in Belgio, Germania, e in vari luoghi in Italia. Nonostante i viaggi, l’attesa è stata sempre inferiore ai 10 secondi. Tra le varie opzioni a disposizione, oltre al collegamento con un sensore esterno e con Stryd per la misurazione della potenza, è possibile visualizzare anche la durata della batteria. Una volta attivati tutti i collegamenti, si potrà dare inizio alla registrazione, premendo il pulsante centrale una seconda volta.

suunto9-baro-iniziare-allenamento (Custom)

Le funzioni nelle attività

Di seguito una breve descrizione delle funzioni durante l’attività.

  • Il tasto centrale è il cervello del Suunto 9 perché controlla tutti i dati
  • il tasto superiore consente di mettere in pausa la registrazione, di attivare i dati e di muoversi tra i menu
  • Il tasto inferiore consente di scorrere fra le varie schermate di informazioni oltre che a completare le operazioni.

Le schermate hanno un numero variabile di campi a seconda del menù e dalla tipologia d’operazione svolta. Per esempio utilizzando la schermata standard troverete in alto in piccolo Passo istantaneo e battito. Mentre nella parte inferiore vedrete la durata dell’allenamento e nella parte centrale la distanza. Tutto è però personalizzabile via web, in funzione della tipologia dell’attività

suunto9-allenamento-visualizzazione (Custom)

Configurazione schermate

Uno degli aspetti molto interessanti della visualizzazione dati è la possibilità di utilizzare uno sfondo bianco con caratteri neri

suunto9-visualizzazione-chiara (Custom)

ma anche uno sfondo nero con caratteri bianchi

suunto9-visualizzazione-scura (Custom)

Una volta attivata la modalità allenamento, è possibile selezionare una miriade di attività impostate sul dispositivo.

suunto9-trail-running (Custom)

Sono disponibili ovviamente trail di base, corsa, ma anche triathlon, multisport, attività indoor. Se ne possono chiaramente aggiungere altre, in funzione dei vostri interessi.

suunto9-corsa (Custom)

Correre le ripetute con il Suunto 9

suunto9-ripetute-personalizzazione (Custom)

La gestione delle Ripetute sul Suunto 9 è leggermente diversa rispetto a quella di altri dispositivi. Gli allenamenti devono essere programmati direttamente dal dispositivo. Per ora invece non è possibile trasferire i dati dall’app o via web, a meno di creare un piccolo script che però richiede nozioni base di programmazione.

Nulla di complesso, ma richiede almeno un paio d’ore per capire come funziona!

Programmi di allenamento

L’allenamento si configura direttamente nel dettaglio delle schermate di corsa. E’ come al solito, basato sulle fasi: riscaldamento, allenamento, riposo, defaticamento.

Suunto-9-ripetute-intervallo-selezione

Per l’allenamento il passaggio alla fase successiva avviene in automatico, mentre l’attivazione delle ripetute avviene manualmente durante la fase di riscaldamento. Questo avviene schiacciando ripetutamente il tasto centrale da cui si attiva la schermata equivalente. Non esiste modo, tranne tramite programma, di effettuare allenamenti con fasi multiple.

Suunto-9-ripetute-intervallo-ripetute

Per esempio l’allenamento:

  1. riscaldamento, con avvio della fase successiva manuale
  2. allenamento    5 x 1200 metri, con avvio fase successiva automatico
  3. riposo              2’30” con avvio fase successiva automatico
  4. defaticamento, che precede la conclusione dell’allenamento

Ogni fase può essere impostata su durata o distanza, decidendo o meno di vincolarla all’interno di una fascia di velocità o di frequenza cardiaca.

suunto9-baro-configurazione-ripetute (Custom)

E’ possibile selezionare i lap manuali per visualizzare ulteriori dati

Suunto-9-ripetute-lap-manuale

Durante l’allenamento sono a disposizione sia un un alert Sonoro sia la vibrazione per capire se ci troviamo in un range diverso rispetto a quello impostato. Purtroppo non siamo riusciti a passare alla fase successiva, senza dover aspettare la fine della fase.

Suunto-9-ripetute-schermata

Abbiamo amato le ripetute con il Suunto 9. La visualizzazione dei dati durante le ripetute è eccellente, ma l’utilizzo è troppo complesso e potrebbe scoraggiare alcuni di noi.

Analisi dati appena dopo la corsa con Suunto 9

suunto9-riepilogo-allenamento (Custom)

L’allenamento si interrompe premendo il tasto superiore, che mette il dispositivo in pausa. Premendo il tasto inferiore, l’allenamento viene concluso

suunto9-pausa-allenamento (Custom)

Alla fine della sessione d’allenamento, otterremo una serie di dati, suddivisi in varie schermate. Ma prima di tutto, al salvataggio dei dati l’orologio ha l’opzione di richiedere le sensazioni, che saranno poi salvate sul web. Molto utile in caso di allenamento intenso

suunto9-sensazioni-post-corsa (Custom)

Visualizzazione Dati

Una volta completato l’allenamento, le principali informazioni a disposizione saranno

  • Tipologia dell’attività effettuata
  • Durata e Distanza dell’allenamento
  • Andatura / passo medio dell’allenamento
  • Cadenza media e massima, espressa su una singola gamba (con 180 passi al minuto, troverete 90rpm come cadenza)
  • numero di passi dell’allenamento
  • FC Media
  • Zone di Frequenza Cardiaca

suunto9-zone-allenamento (Custom)

  • Calorie
  • Tempo di recupero ed ulteriori informazione supplementare come PTE e EPOC
  • dislivello

Le schermate sono selezionabili con lo schermo touch oppure con i pulsanti laterali

suunto9-tempo-di-recupero (Custom)

Il Suunto 9 consente anche di visualizzare la temperatura, se misurata dal polso sarà ovviamente più elevato di quella esterna

suunto9-baro-temperatura (Custom)

Visualizzazione lap su dispositivo

Tra i dati a disposizione potremo anche vedere sia i Lap automatici, al semplice passaggio del chilometro

suunto9-lap-automatici (Custom)

ma anche i Lap manuali impostati dal dispositivo. Troviamo molto utile questa funzione che aggiunge informazioni all’allenamento. Tutti questi dati vengono salvati automaticamente nelle due app e via web, con una sincronizzazione rapida: 60 minuti di allenamento si trasferiscono in meno di 20 secondi.

suunto9-baro-navigazione

Una delle funzioni ben pubblicizzate da Suunto è la navigazione, ossia la possibilità di seguire una traccia GPS predefinita. Così come gli altri orologi premium, si può «navigare» tramite due modalità. Da un lato, come parte di un allenamento, dall’altro in maniera autonoma ed indipendente. Consigliamo la prima, perché con la seconda i dati non vengono salvati.

suunto9-baro-pianificazione-itinerari

Il concetto di navigazione è davvero semplice, tutto parte dalla creazione di un percorso da scaricare sull’orologio. Il vantaggio di navigare su una traccia precisa è chiaramente evidente per chi voglia partecipare ad un trail, oppure per chi si trovasse in trasferta per lavoro e volesse un percorso ben preciso in città.

suunto9-baro-pianificazione-allenamento

Selezione Percorsi per navigazione

I percorsi si possono trovare facilmente online ed aggiornare rapidamente. Per esempio ad Anversa, questa è la schermata che troverete

suunto-9-heatmap

ed ovviamente si possono anche pianificare. Ultimamente tutti i siti principali mostrano «heat map», indicando la frequenza in cui altre persone hanno corso. Suunto ha funzioni avanzate in merito, che consentono immediatamente di capire le migliori soluzioni per chi non conoscesse una particolare zona. Una volta stabilita la traccia del percorso, si può facilmente aggiungere all’orologio con una banale sincronizzazione. La foto è relativa ad uno dei miei percorsi italiani:

suunto9-baro-navigazione-seguire-percorso

Questo consentirà immediatamente di visualizzare il profilo del percorso includendo l’elevazione sia prima della navigazione sia durante l’allenamento / navigazione. Durante l’allenamento, il percorso sarà visualizzato come una linea continua, a cui sarà aggiunta una tratteggiata per la parte già svolta. Il posizionamento è ottenibile grazie ad una piccola freccia.

Chi fosse esperto di altri dispositivi, noterà immediatamente che Suunto utilizza la tecnica di navigazione «breadcrumb»: la mappa è solo virtuale.

Visualizzazione mappe

Non sarà in altri termini possibile seguire una mappa reale, perché il dispositivo non ha sufficiente memoria. Questo di per se non è un grosso problema perché lo schermo è decisamente molto grande. Però nelle poche uscite di navigazione testate, abbiamo notato che nel caso si sbagli percorso, il dispositivo tenderà ad informarci soltanto dopo parecchi metri, a volte anche cinquanta.

suunto9-baro-visualizzazione-mappa

Si tenga presente che attraverso il pulsante centrale, è possibile ingrandire oppure ridurre la scala della mappa. Una delle funzioni molto interessanti grazie al touch screen è la possibilità di ritornare ad un menù specifico di navigazione, ed eventualmente salvare punti particolari, oltre a tornare alla partenza.

suunto9-baro-tornare-alla-partenza

Per concludere, pensiamo che le funzioni di navigazione di Suunto 9 siano particolarmente interessanti e l’esperienza utente è decisamente positiva anche grazie al touch screen.

Resta chiaro però lo svantaggio di fondo: non avere mappe cartografiche sull’orologio nel 2019 sembra non è proprio adeguato al nostro tempo. Detto ciò, pur con questa limitazione la navigazione funziona molto bene e sicuramente con il Suunto 9 non mi sono perso, nemmeno in una grande città!

La Gestione della Batteria nel Suunto 9

suunto9-durata-batteria-intelligente (Custom)

Diciamolo subito: nella gestione della gestione della batteria Suunto 9 eccelle e distanzia tutti i concorrenti.

Non si tratta soltanto di una migliore batteria, ma soprattutto della gestione dinamica dei consumi. Il Suunto 9 è in grado di adattare i propri consumi in funzione della tipologia dell’allenamento. Finora tutte le aziende pensavano alla batteria come ad un concetto statico. Come tutti i nostri lettori sapranno, prima la configurazione era legata ad un profilo preciso: maggiori saranno i collegamenti ai dispositivi Bluetooth, ai GPS, al salvataggio dati, più grande sarà il dispendio energetico. Suunto invece ha attivate delle Modalità di «consumo della batteria intelligenti», che indipendentemente dal profilo consentirà un consumo energetico variabile:

  • «Performance», con una durata di 25 ore
  • «Endurance», con 50 ore di durata
  • «Ultra», fino a 120 ore di durata del GPS (!)
  • oltre ad una modalità «Personalizzata», per configurare ulteriormente le varie opzioni

Batteria e aggiornamento GPS

Le diverse modalità di precisione GPS corrispondono al numero di secondi dell’aggiornamento. Si passa da una precisione al secondo, fino ad arrivare all’aggiornamento ogni 120 secondi, con una via di mezzo ogni 60 per la modalità Endurance. Durante la corsa troverete più o meno sempre la stessa velocità, a meno di fermarsi. Occorre notare che utilizzando la modalità Ultra il display non si aggiornerà… se non dopo 120 secondi. La distanza visualizzata non sarà quella reale ma l’ultima ottenuta dall’aggancio del GPS. Sebbene abbia trovato questa scelta corretta, dal punto di vista utente è sicuramente fastidioso per chi è abituato a guardare l’orologio costantemente.

In effetti, per migliorare la precisione dei dati, per la prima volta Suunto utilizza il concetto di FusedTrack, ossia l’abilità di gestire i percorsi, senza avere a disposizione il GPS.  Ma la gestione intelligente non si limita a scegliere la tipologia d’aggiornamento. Il Suunto 9 al raggiungimento di una soglia critica di durata, proprio come per l’Iphone, consente di passare alla modalità energetica meno dispendiosa. E per evitare lo spegnimento, il dispositivo ad un certo punto critico si trasformerà in un semplice cronometro da corsa. E’ stata infine aggiunto un avviso pro-attivo: sfruttando gli allenamenti passati, il Suunto 9 fornisce degli avvisi per suggerire di ricaricare l’orologio prima di una corsa lunga.

Fused Track, il GPS intelligente

suunto9-baro-copertina (Custom)

Ma la gestione della batteria non è stata l’unica vera innovazione. Suunto ha aggiunto anche la funzione Fused Track. Da qualche anno Suunto ha utilizzato il termine “Fused” accoppiato ad altri termini per stare ad indicare una gestione intelligente di una determinata caratteristica. Fused significa fondere: ai dati del GPS venivano accoppiati quelli dell’accelerometro e del giroscopio per ottenere dati più precisi. Di fatto è lo stesso concetto di Stryd, che nonostante non abbia un GPS, riesce a calcolare precisamente distanze e velocità istantanea, in funzione del movimento del corpo.

FusedTrack serve per unire le tracce dati. E’ una funzione eccellente perché unisce i punti in maniera intelligente, quando la scelta del rilevamento dati è a 60 o 120 secondi. Utilizzando bussola, giroscopio ed accelerometro interno, il Suunto 9 riuscirà a collegare al meglio una mole di dati. La precisione sarà ovviamente migliore, più costante sarà la corsa e minore sarà il numero di curve e tornanti affrontati. Il FusedTrack funzionerà meglio nel caso in cui si sceglierà la funzione Endurance.

Suunto 9 e accuratezza sensore cardio

suunto9-baro-frequenza-cardiaca (Custom)

La precisione della rilevazione cardiaca al polso è sempre un argomento molto dibattuto, ne abbiamo scritto in diverse occasioni. Come il lettore saprà, tutte le aziende di fitness implicitamente hanno ammesso che il sensore cardiaco da polso non potrà funzionare in tutte le condizioni e per tutte le tipologie di podisti. Per evitare di ripetere quanto scritto, consigliamo la lettura della recensione dedicata alla rilevazione della Frequenza cardiaca al polso, che potrete trovare al link allegato.

Se di solito sono nella lista dei fortunati, con il Sensore Cardio del Suunto 9, sono passato dalla parte dei puniti. Nonostante avessi indossato correttamente l’orologio, la rilevazione era coerente, ma circa 30-40 battiti superiore a quella corretta:

suunto9-baro-cardio

Ad altri podisti la situazione è risultata decisamente migliore, per esempio la recensione di Nino, visto che molti hanno riportato che:

  • il battito era in generale allineato con quello della fascia: perfetto ad andature blande, buono a velocità più elevate;
  • i primi 10 minuti sono risultati ai più problematici, con una rilevazione di molto superiore a dati reali;
  • qualche ritardo nella misurazione durante gli sprint più rapidi.

Dimensione Suunto 9 e cardio

Per capire il perché dei miei problemi, bisogna analizzare non tanto il sensore cardio, ma quanto il design dello stesso

suunto9-sensore-cardio (Custom)

Molto probabilmente, il più grande problema di Suunto nella misurazione della frequenza cardiaca da polso è proprio il suo design. Con un oggetto «così pesante», il dispositivo subirà maggiori pressioni e tenderà con più difficoltà ad aderire al polso. Chiaramente meno l’orologio è aderente, maggiori saranno le rilevazioni erronee. Nel mio caso di sicuro con un polso piccolo la situazione si è esacerbata. Per evitare ulteriori complicazioni, alla quarta uscita ho immediatamente utilizzato una fascia cardio che ha riportato il battito sotto controllo

suunto9-baro-cardio-fascia

Dopo aver discusso con ulteriori esperti Europei, siamo arrivati alla conclusione che la misurazione del sensore cardio sia efficace, soprattutto per polsi medio/grossi. Ironicamente lo stesso identico sensore da polso dell’azienda Valencell sugli orologi dell’azienda finlandese hanno dimostrato una valutazione molto precisa.

Li testeremo più avanti sul blog.

Suunto 9 e accuratezza GPS

suunto9-sintesi-allenamento-settimanale (Custom)

I nostri test sono molto variegati, anche alla luce del fatto che i miei spostamenti sono sempre «interessanti». In effetti, solamente correre in diverse condizioni di strada e di terreno può consentire un test accurato. Il Suunto 9 è equipaggiato di un Chipset Sony con GPS e Glonass. Non abbiamo testato il dispositivo appena uscito, ma la combinazione della tecnologia FusedSpeed e questo nuovo chipset hanno mostrato buona precisione ed accuratezza dei dati. Rispetto ad altri orologi con GPS Sony, siamo rimasti sorpresi che il passo istantaneo fosse molto stabile. Ma come al solito non manca qualche dropout.

suunto9-baro-GPS-dropout

Anche nell’analisi dati post corsa non abbiamo notato particolari problemi, sicuramente meglio di quanto ci aspettassimo

suunto9-baro-GPS-precisione

La stessa cosa vale per la misurazione dell’altitudine. Sembra proprio che la tecnologia Fused, in questo caso FusedAlti ha consentito un passo in avanti rispetto agli altri GPS.

Pensiamo che in questa categoria di misurazione, il GPS del Suunto 9 sia eccellente e il migliore della categoria.

Potenza nella corsa sul Suunto 9

suunto9-potenza-corsa (Custom)

Tra le varie funzioni a disposizione del Suunto 9, c’è anche la gestione della potenza nella corsa. La misurazione della potenza avviene con l’utilizzo di un sensore esterno, come Stryd o Runscribe. Le recensione di Stryd e di Runscribe sono nei link allegati. La potenza è misurata in maniera «nativa», senza la necessità d’utilizzare ulteriori programmi. Una delle principali schermate consente di visualizzare automaticamente la vostra potenza nella corsa. Inoltre, nella misurazione del Lap automatico, troverete immediatamente l’informazione dei vostri Watt medi del chilometro. Infine sono state attivate le zone di potenza, configurabili dall’orologio. C’è piaciuto moltissimo la possibilità che il sistema aggiornasse i colori nel caso in cui passassimo alla zona successiva o precedente. La visualizzazione colorata e gli alert sono stati davvero efficaci.

A fine seduta troverete immediatamente un grafico su Movescount, che vi mostrerà l’evoluzione della potenza:

suunto9-potenza-corsa

Pensiamo che Suunto sia riuscita a gestire le informazioni della potenza in maniera davvero brillante, consentendo soprattutto ai trailers di avere un’informazione aggiuntiva durante le gare. Siamo rimasti abbastanza contenti dell’integrazione con Stryd: sebbene non sia stato intuitivo associarlo all’orologio, poi i due strumenti hanno dialogato perfettamente.

In conclusione, il Suunto 9, a condizione di avere un sensore di potenza, sfrutta perfettamente tutte le funzionalità offerte dallo strumento.

Accessori Suunto 9

Suunto-9-cavetto-ricarica

A parte la fascia cardio, già descritta nell’introduzione, uno degli aspetti più interessanti del Suunto 9 è la possibilità di cambiare il cinturino con una miriade di scelte di Amazon. Basterà semplicemente scegliere tra quelli di 24 mm. Inoltre, consigliamo di aggiungere una pellicola protettiva, per evitare graffi sul vetro. Non sembra che ci sia davvero la necessità di farlo, ma se pensate che l’orologio costa oltre 500 euro, forse ne vale la pena. Di pellicole ne esistono diversi tipi con prezzi svariati. Infine esiste la possibilità di acquistare per sei euro anche un cavetto di ricarica.

Conclusione

suunto9-activity-tracker-passi (Custom)

Come visto in altri settori della tecnologia, la dimensione dell’azienda conta molto. Solo chi ha una taglia importante potrà permettersi investimenti adeguati. Secondo noi con l’evoluzione tecnologica dei GPS, chi ha a disposizione maggiori risorse è destinato a prendere ulteriori quote di mercato. Ma come abbiamo mostrato nelle nostre recensioni dettagliate, nessun orologio GPS è perfetto. Con tutte le miriadi di funzioni a disposizione, occorre spendere milioni di euro in ricerca e sviluppo per raggiungere l’eccellenza.

Per fortuna Suunto ha deciso un target specifico: gli atleti di endurance. Se pensiamo il Suunto 9 in questa ottica, il dispositivo è perfetto. Il Suunto 9 ha la migliore gestione della batteria del mercato, offre un altimetro molto competitivo. Inoltre il GPS è solido ed affidabile ed in caso di problemi di ricezione, la funzione di Fuse Track consente di gestire al meglio le uscite.

In sintesi, pregi e difetti

Abbiamo davvero amato la gestione della batteria, che dinamicamente è riuscita ad aggiornarsi in funzione della durata residua della stessa. Siamo convinti che anche la potenza della corsa sia stata implementata perfettamente. Restiamo invece dubbiosi sull’accuratezza del sensore cardio, almeno per polsi piccoli. E ci saremmo aspettati una migliore configurazione delle ripetute. Tutto sommato, il Suunto 9 ha davvero un suo perché, soprattutto per chi pensa d’utilizzarlo per trail di oltre 100 km. Per il podista mezzofondista probabilmente il Suunto 9 non rappresenta l’oggetto del desiderio, perché alcune funzioni mancanti sul dispositivo sono presenti in altri orologi. Ma non c’è dubbio che gli amanti del trail nel Suunto 9 potranno trovare uno strumento perfetto per le loro uscite. E per chi «non ha paura» d’indossare grossi orologi, il Suunto 9 potrà essere anche un buon strumento per avere le ultime informazioni sui prossimi meeting aziendali.

suunto9-baro-notifiche-smartphone

Approfondimenti

Di seguito i dettagli per l’acquisto e i riferimenti:





Posted by