Kalenji Kiprun KS Light, la Recensione dettagliata



Le Kalenji Kiprun KS Light sono l’ultimo modello di scarpe Decathlon per podisti di tutti i livelli. Noi le abbiamo testate da Luglio per oltre 2 mesi e infine provate ai 5 chilometri della Fit+Run Decathlon Experience al Parco Sempione. Non avendo finora utilizzato una scarpa dell’azienda francese, non sapevamo cosa pensare. Ma la possibilità di parlare con gli esperti Decathlon e soprattutto la nostra performance in gara (16’34” sui 5000) ci ha fatto ritenere soddisfatti della scelta. Personalmente corriamo solamente con modelli dal peso sotto i 250 grammi, tuttavia le sensazioni in gara sono state davvero positive. Ecco quindi che vogliamo condividere la nostra opinione. Senza ulteriori indugi, ecco la nostra impressione dettagliata.

Kalenji Kiprun KS Light, la nostra opinione

I documenti di marketing dell’azienda francese raccontano di una combinazione interessante: «Oltre ad essere leggere, le KS Light procurano sempre più stabilità e ammortizzamento per macinare chilometri, in allenamento e in gara!». Sarà tutto vero? ad un’analisi attenta delle scarpe, non abbiamo faticato a crederci.

Principali domande della recensione

Quali sono le principali caratteristiche delle Kalenji Kiprun KS Light? cosa le rendono adatte a correre a tutti i ritmi? sono davvero light? e veloci? Per chi sono pensate? com’è il comportamento nella corsa? per quali ritmi? e per quale distanza? le consigliate anche per la maratona?

Ecco le domande a cui abbiamo cercato di rispondere nella nostra recensione dettagliata. Per guidare il lettore nella recensione, l’articolo è diviso in sezioni. Vi consigliamo di leggerlo tutto d’un fiato e poi di soffermarvi sulle parti che vi interessano ad una seconda lettura.

Decathlon Fit+Run

Decathlon Fit+Run Experience, arrivo della 5 chilometri in 16’34”.

Le Kalenji Kiprun KS Light nel modello Nero sono state fornite gratuitamente da Decathlon per finalità di test. Vista la nostra mission di tester di un numero infinito di modelli di scarpe, la recensione è indipendente ed è stata pubblicata senza la supervisione ed il controllo dell’azienda Francese.

Caratteristiche generali

Le Kalenji Kiprun KS Light sono scarpe di categoria A3 «intermedie», adatte comunque a tutti i podisti, grazie a diverse tecnologie che spiegheremo nel seguito. Hanno un drop 10. Disponibili attualmente in quattro colori diversi. Si veda il link Decathlon per le scelte dei colori. Si caratterizzano per essere una scarpa tuttofare, con una buona sensazione di appoggio al terreno ed al tempo stesso una reattività elevata:
La guida di tutte le scarpe che abbiamo recensito negli ultimi anni è disponibile al link allegato.

Caratteristiche tecniche

Vediamo le caratteristiche tecniche delle Kiprun KS Light, poi descriviamo le principali caratteristiche della schiuma Kalensole, infine discuteremo l’impatto sulla corsa. Le KS Light calzano relativamente larghe e secondo noi sono confortevoli, grazie alla tomaia leggera e soprattutto una buona imbottitura nel tallone.

Peso

Dopo averle prese in mano e tirate fuori dalla scatola, le scarpe si sono rivelate abbastanza «leggere». Sicuramente più pesanti di quello che si aspetta un amatore «evoluto» ma decisamente leggere per chi comincia a correre. Le specifiche tecniche parlano di 283 grammi sul modello 42 e 1/2:

Le Kiprun KS light hanno un differenziale «classico» di 10 mm. Anche se l’azienda non dichiara l’altezza anteriore e posteriore, dovrebbero essere rispettivamente di 20 mm e 30 mm. Correndo la sensazione di contatto con il terreno è davvero buona.

Sintesi delle principali caratteristiche tecniche

Peso: 283g (taglia 42 1/2)
Altezze della suola: 30 mm (tallone), 20 mm (avampiede), stimati da noi

Larghezza disponibile: D=media
Come calza (basato sulla larghezza D)

    • Calzata: standard (secondo noi calza perfettamente, quindi stesso numero nei principali modelli)
    • Larghezza del tallone: medio
    • Volume mesopiede: medio
    • Larghezza avampiede: medio/largo
    • Altezza avampiede: medio
    • Altezza arco: medio

Estetica e forma

La forma è abbastanza standard, tranne forse nella conchiglia e nella linguetta. Tutti i modelli recenti Kiprun utilizzano un’intersuola in Kalensole. Secondo l’azienda Francese, la tecnologia offre una corsa «rimbalzante» e consente di correre a lungo con un grande confort. Le KS Light offrono un miglioramento dell’ammortizzamento del 34% ed un ritorno di energia +25%. Per quanto riguarda la tomaia è in mesh traspirante con una fibra rinforzata nella parte anteriore. In sintesi, questa tipologia di scarpe sembra adatta a correre velocemente.

Allacciatura

Nell’allacciatura, sono presenti due semplici fori supplementari per garantire un ottimo bloccaggio del piede. I lacci sono molto tradizionali e di dimensioni medie:

Conchiglia

La zona del tallone è relativamente larga, il piede si adagia adeguatamente. Grazie anche all’imbottitura della parte interna, il piede resta bloccato, ma al tempo stesso confortevole. Sul lato, troverete una scritta «Kiprun KS Light.» La conchiglia è interessante, abbiamo in particolare amato l’elemento riflettente e la plastica nella parte inferiore:

La linguetta è leggera, tipica delle scarpe da gara, ma presenta un’imbottitura per rendere la corsa piacevole. Il rischio di questo design è comunque che la scarpa possa slacciarsi, cosa che si è verificata, per nostra distrazione, durante alcuni allenamenti mattutini:

La parte anteriore del tallone è molto imbottita, non ci sono cuciture ed il design rende la scarpa davvero confortevole:

Soletta e Plantare

La soletta in schiuma PU alveolata è stata sviluppata da Decathlon:

Premendo la scarpa con la mano si capisce che le KS Light sono reattive soprattutto nella parte anteriore. Infine, il plantare della scarpa stessa non è perforato.

Suola

La suola presenta un’abbondante quantità di gomma. Se da un lato questa scelta di design ne aumenta il peso, dall’altro garantisce più trazione e durata. Nel paio di corse in Belgio sotto la pioggia, abbiamo avuto sensazioni positive di stabilità, quasi al livello del marchio più performante per questa caratteristica. Dopo oltre 100 km la gomma risulta ancora come nuova:

Nella parte posteriore, la KS Light adotta la tecnologia K-Ring che consente un’ulteriore ammortizzazione:

Vista a livello laterale, la suola dimostra a livello visivo una buona capacità d’ammortizzazione:

Comportamento nella corsa

Come al solito distinguiamo diverse tipologie di corse.

Corsa Lenta su Asfalto

A ritmi lenti le KS Light mostrano immediatamente la loro vocazione di reattività. La calzatura si è rivelata stabile, con un’ottima sensazione di contatto con il terreno. Con qualunque tipologia d’appoggio, ma soprattutto in mesopiede / avampiede, la spinta in avanti è eccellente, mentre l’appoggio con il tallone è leggermente più soffice grazie alla maggiore presenza d’intersuola Kalensole. Dopo i consueti 12 km di recovery, le Kiprun KS Light hanno mostrato un buon recupero muscolare.

Corse medie e veloci

Le Scarpe però danno in meglio in uscite veloci. La reattività dimostrata è eccellente, i parametri di «Stiffness» calcolati con i Sensori Stryd e Runscribe sono decisamente ottimi. Nelle curve e su terreni sterrati, la scarpa ha inoltre evidenziato un ottimo supporto e stabilità.

Corse lunghe

E per le corse lunghe? in questo caso dopo diversi km, i 283 grammi di peso si fanno sentire. Non so se le useremmo per uscite di 2 ore, preferendo scarpe meno reattive. Ma senz’altro il livello di protezione è eccellente e sulla mezza maratona abbiamo avuto buone sensazioni.

In conclusione, le Kiprun KS Light possono essere utilizzate per tutte le tipologie di uscite. Il confort le rende davvero utili su distanze lunghe, anche se la sensazione è che sia forse troppo reattiva per correre a lungo. D’altro canto, l’elevata reattività le rende molto ben utilizzabili per corse medie, se non addirittura per ripetute in pista. Anche se in tal caso cercheremmo forse un modello più leggero.

Durata

Come sempre la durata di una scarpa è fortemente influenzata dal peso dell’atleta che la utilizza, dalla sua biomeccanica di corsa, ma soprattutto dai materiali utilizzati. Ovviamente le nostre recensioni sono spesso pubblicate all’uscita della scarpa e di conseguenza è difficile valutare in maniera empirica quanto la scarpa durerà. Secondo Decathlon, la schiuma Kalensole è pensata per correre fino a 1000 km. Sicuramente fino a 600 km non crediamo che ci sia un grande deterioramento strutturale. La tomaia è tradizionale ed è ben protetta. Ecco la nostra infografica sintetica:

I punti di rottura potrebbero identificarsi sulla parte laterale, dove però Decathlon ha adottato un ottimo rinforzo. Inoltre la grande quantità di gomma ha una grandissima resistenza:

Pensiamo che il deterioramento strutturale sarà molto graduale, ma per chi è alle prime armi consigliamo di non superare i 600 km, a meno d’effettuare una buona manutenzione ed un’adeguata rotazione.

Conclusioni

In conclusione, le Kalenji Kiprun KS Light sono scarpe adatte a podisti amatori per tutte le tipologie di peso. La tecnologia K-only garantisce la possibilità che vengano utilizzate anche da pronatori. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi della reattività dimostrata in gara anche a ritmi elevati. Pensiamo che il buon rapporto qualità prezzo possa convincere all’acquisto parecchi amatori.

Prezzi e disponibilità

La scarpa da listino costa 89.99 € e si trova sia online, sia nei principali negozi Decathlon. Si può anche comprare online e farla recapitare al vostro negozio preferito. Ecco la scheda ufficiale oltre al link d’acquisto delle scarpe Kalenji Kiprun KS Light:

Modello prezzo medio Scheda/acquisto
KS Light 89.99 € link





Sending
User Review
5 (1 vote)

Posted by