Brooks Levitate: la recensione dettagliata

Brooks Levitate

Dopo la pubblicazione di settembre 2017 della nostra recensione dettagliata sulle Brooks Launch 4, da poche settimane l’azienda americana ha lanciato sul mercato un modello tutto nuovo, chiamato Brooks Levitate. Non potevamo esimerci dal testare questa scarpa, questa volta poche settimane dopo l’uscita.

Brooks Levitate, la nostra opinione

Brooks LevitateBrooks Levitate è il nuovissimo modello presentato a fine settembre 2017 dall’azienda di Seattle. Con questo modello, Brooks ha promesso il massimo ritorno di energia grazie alla sua nuova tecnologia impiegata. Sarà davvero così? E questo cambiamento che impatto ha sulle caratteristiche fondamentali delle Brooks? In altri termini, le Levitate mantengono gli standard di comfort e struttura a cui ci ha abituato questo marchio? La durata di questo nuovo modello è in linea con gli altri? Come si comporta la scarpa sul bagnato, tallone d’Achille di Brooks in diversi modelli? È stato fatto un passo in avanti rispetto al passato? A quale tipo di runner si rivolge questo modello? Queste e altre sono le domande che ci siamo posti e alle quali abbiamo cercato di dare una risposta in questa recensione.

Come al solito l’articolo si divide in sezioni, potrete premere sul link per accedere alla parte che vi interessa:

Caratteristiche di base

Brooks LevitateLe Brooks Levitate sono delle scarpe neutre e appartengono alla categoria “protettive”, le A3, facendo riferimento alla  vecchia classificazione,  come è giusto che sia per un prodotto che fa del sistema ammortizzante il proprio punto di forza. Tuttavia Levitate promette di essere anche elastica e reattiva, infatti  è stata collocata da Brooks proprio nella categoria “Energize”.  Non sono propriamente leggerissime, pesano infatti  317 grammi per la versione da uomo contro i 275 per quella da donna,  tuttavia il peso non sembra così esagerato una volta indossate.

Per quanto riguarda la numerazione, nessuna differenza in confronto agli altri modelli Brooks, come invece era avvenuto per le Brooks Launch 4 che richiedevano mezza misura in più; la scarpa è fasciante, ma non opprimente, lasciando il giusto spazio per la mobilità delle dita al suo interno.

Caratteristiche tecniche

Brooks LevitateBrooks LevitateDi seguito le principali caratteristiche tecniche.

  • Peso ufficiale: 317  grammi, nella versione 42,5 US 9.
  • Altezze della suola: 26 mm (tallone), 18 mm (avampiede)
  • larghezze disponibili: D=Medio
  • calzata: calza normalmente
  • tallone: medio
  • mesopiede: medio/stretto
  • avampiede: medio/stretto
  • spazio delle dita: medio basso
  • arco plantare: medio alto
  • forma: arcuata

Estetica e forma

Brooks LevitatePer quanto riguarda l’estetica delle Brooks Levitate, ci sentiamo di dire che l’azienda americana ha fatto un salto di qualità con questo modello. Esteticamente moderne e attraenti con colori accattivanti ma non sgargianti, le Levitate consentono di essere indossate piacevolmente anche al di fuori delle sessioni di allenamento.  In questa fase iniziale sono presenti due modelli , Blu (scelto per il lancio) e Grigio ghiaccio, ma siamo sicuri che Brooks, come in passato, non lesinerà in uscite con differenti colorazioni ed edizioni limitate.

Le novità per Brooks Levitate però non si limitano alla nuova intersuola, anche la tomaia è completamente rinnovata (se così si può dire riferendosi a un modello di nuova collocazione sul mercato), questa  è realizzata in 3D Fit Knit attraverso un processo di cucitura a maglia circolare creando una tomaia tecnica progettata per garantire la traspirabilità dove ce n’è più bisogno e la struttura dove è necessario, si adatta delicatamente al piede, assecondandone i movimenti e adattandosi costantemente alla sua forma, risultando morbida nei punti di flessione  e contenitiva dove serve, in particolare sui bordi della scarpa.

Drop e intersuola

Brooks LevitateL’intersuola delle Brooks Levitate ha un drop di 8 millimetri, passando dai 26 millimetri del tallone ai 18  dell’avampiede, la fondamentale novità di Brooks Levitate consiste nel materiale a base di poliuretano impiegato appunto per l’intersuola. Per gli esperti di scarpe non è una vera novità: è la stessa tecnologia di Adidas con il sistema Boost, ma è presente anche in modelli di altri marchi da Puma a Saucony solo per citarne alcuni.

Brooks DNA Amp

Il sistema Brooks che è stato battezzato DNA AMP, dove DNA richiama il nome tradizionale usato finora dalla casa americana per le intersuole e AMP sta per “Amplificato”, promette però di restituire più energia di qualunque scarpa finora prodotta, a loro dire fino al 72% in più.

Il nuovo modello fa il debutto sul mercato dopo sette anni di ricerche ed è stato prodotto in collaborazione con il colosso Tedesco BASF, unico proprietario della tecnologia impiegata e che viene adattata in base agli studi e alle richieste dei clienti. La base del DNA AMP è una schiuma in poliuretano che si espande in modo naturale, restituendo l’energia sotto forma di spinta verso l’alto nel momento stesso in cui viene applicata la forza, evitando appunto di essere dispersa sul terreno. Per ottenere il massimo dell’efficacia, Brooks ha incapsulato la schiuma in una pellicola in poliuretano termoplastico (TPU di colore argento), che resiste all’espansione orizzontale del poliuretano e restituisce l’energia direttamente al corridore. 

Sempre grazie all’impiego del poliuretano per la costruzione dell’intersuola, si verifica una minore suscettibilità alle variazioni di temperatura caldo/freddo che deteriorano le prestazioni e la durata della scarpa. Il pattern a forma di freccia impresso sulla suola rende quest’ultima molto flessibile anche grazie ai profondi intagli (canali di flessione) che agevolano la rullata favorendo il rapido passaggio dal tallone alla punta.

Classificazione Levitate

Argomento molto dibattuto dagli amanti di corsa e scarpe è la collocazione delle Brooks Levitate all’interno della gamma di modelli dell’azienda, molti i dubbi sollevati principalmente a causa del peso, sono state considerate e catalogate come un’ulteriore scarpa da “ritmo medio”: delle Glycerin ma più reattive, delle Ghost ma con il drop di 8 anziché di 12 millimetri.

Brooks fuga ogni dubbio dichiarando che con questo modello hanno di fatto realizzato una nuova dimensione di running trattandosi di una scarpa ammortizzata quanto i modelli premium, come Glycerin, ma reattiva quanto un modello da prestazioni, unendo in un unico prodotto due concetti che solitamente erano contrapposti tra loro, aggiungendo che la  difficoltà nella progettazione è stata  proprio quella di trovare il giusto equilibrio nell’energia verticale, per ridurre al minimo la dispersione che avviene lateralmente a ogni passo.

Comportamento nella corsa

Brooks LevitateLa prima sensazione che si ha una volta calzate le Brooks Levitate è quella di comodità, ma questo è un aspetto peculiare del marchio. Le Brooks sono comode fin da subito, non si devono adattare al piede; come accennavamo più in su, la scarpa è avvolgente senza dare quella sensazione di oppressione, infatti le dita dei piedi si muovono liberamente al suo interno, non appena si fa qualche passo la sensazione è “strana”, sembra come se l’intersuola fosse riempita di un materiale liquido, dando l’impressione quasi di galleggiare.

Un altro aspetto nuovo, almeno per me che ho sempre corso con scarpe drop 10, è dato dalla diversa inclinazione del piede proprio come conseguenza del drop ridotto a 8 millimetri, sembra come se il tallone “stia per cadere”, una sensazione di poca stabilità, non credevo, ma soli 2 millimetri danno un’inclinazione completamente diversa.

Tenuta sul bagnato

Entrambe queste sensazioni, però, scompaiono non appena si inizia a correre, come tutte le altre scarpe del marchio Brooks risultano facili fin da subito: è la scarpa che si adatta e segue il tipo di corsa e non il contrario. Nella prima uscita percorriamo in totale poco più di 10 km (qui l’attività su Strava), effettuando un allenamento in progressione di ritmo, così da testare il comportamento della scarpa al variare della velocità, effettivamente l’effetto spinta verso l’alto si avverte molto, la scarpa si comporta bene assecondando la transizione e la giornata di pioggia ci permette di poter esprimere un giudizio anche sulla tenuta con il fondo bagnato, aspetto dove Brooks ha mostrato molte lacune nel passato, ed effettivamente sono stati fatti dei passi in avanti: la scarpa non scivola lateralmente e ha un buon grip, perde aderenza leggermente in punta quando si spinge con decisione, quindi giudizio buono, ma ancora distante dalle suole Continental di Adidas, giusto per dare un termine di paragone.

Levitate adatte a tutti i podisti

In ultima analisi riteniamo che le Brooks Levitate siano delle scarpe adatte a tutti i runner e a tutti i ritmi, protettive per corse lente e reattive per lavori più veloci, rimangono tuttavia scarpe da 317 grammi, che difficilmente verranno impiegate dal runner evoluto che effettua ripetute a ritmi sostenuti.

La domanda che ci siamo posti è: quale sarà la politica di Brooks? Estenderà l’intersuola DNA-AMP a tutti i modelli di gamma o almeno a quelli più performanti e leggeri come Launch o Asteria? Staremo a vedere, ma siamo sicuri che nel 2018 questo dubbio sarà sciolto.

Durata e punti di rottura

Per quanto riguarda durata e punti di rottura, vi rimandiamo a un prossimo aggiornamento in quanto non abbiamo ancora percorso i chilometri necessari per esprimere un giudizio approfondito, certo sarebbe interessate, e verrebbero meno  i dubbi sul prezzo, se le Brooks Levitate durassero almeno quanto le Adidas Energy  Boost che ci hanno piacevolmente sorpreso superando abbondantemente i mille chilometri, consigliamo comunque la lettura sull’uso alternato delle scarpe per sfruttarne al massimo il ciclo vitale.

Analogamente per la durata della tomaia, grave problema di Brooks Launch 3, ci riserviamo di esprimere un giudizio in futuro, auspicando nella risoluzione di tale problematica in modo da permettere l’utilizzo delle scarpe per la palestra o il tempo libero per esempio, una volta terminato il ciclo vitale della corsa.

Brooks Levitate

Prezzi e disponibilità

Le Brooks Levitate sono state collocate sul mercato con un presso di 170 euro, non propriamente economiche, tuttavia sono allineate a quello dei modelli concorrenti che impiegano questa tecnologia, solo il futuro e la risposta degli utenti ci potrà dire se la scelta è stata corretta o meno da parte di Brooks.

Le Brooks Levitate sono disponibili su Amazon, nei migliori negozi sportivi Brooks e su Maxisport.

Per approfondimenti:


Posted by