London Marathon 2013 in cifre



Torno alla gara di una settimana fa, dopo il primo post (qui) scritto “a caldo” lunedì all’alba.

L’adrenalina non c’è più, ma le emozioni sono rimaste tutte!

Che gara!!! Che organizzazione!!! E soprattutto, che pubblico!!! Dall’inizio alla fine, una marea di gente urlante. Due ali di folla che ti accompagnano lungo tutto il percorso. C’è veramente il rischio di lasciarsi trasportare ed esagerare col ritmo, perlomeno all’inizio.

Avevo già partecipato a una delle World Marathon Majors (Berlino, nel 2010), e anche lì c’era tanto pubblico, ma forse la giornata di pioggia ne aveva scoraggiato una parte. Comunque, niente in confronto a quanto visto e sentito per le strade di Londra!

L’unica pecca, ma è niente tenendo conto di tutto il resto, la scelta di far partire tutti gli iscritti al Campionato Nazionale di Maratona subito dopo i top runner, senza inserirli nelle rispettive griglie in base al tempo. Erano veramente tanti (11 secondi persi dallo sparo per passare sotto il via).

Analizzando un po’ la mia gara, vedo il bicchiere quasi del tutto pieno! Finire a 39” dal personale nonostante il tempo perso all’inizio per i vari sorpassi (giuro che fino al 7° km non ci ho capito niente, tra pubblico, slalom, colpi vari e discesa iniziale) e quanto successo in gara (vedi post per i dettagli, ma solo per i più coraggiosi)… mi sembra quasi un miracolo!

Questi i rilevamenti ufficiali.
Tranne la partenza molto veloce (discesa iniziale e paura di perdere tempo con tutta quella gente davanti), i passaggi sono tutti abbastanza regolari. Pochi sorpassi subiti, tanti sorpassi effettuati (67° al km 15, 25° alla fine).
Le due mezze quasi uguali (1h14’01” e 1h15’22”), quando la maggior parte di quelli tra 2h17′ e 2h30′ ha la seconda mezza di 3’/5′ più lenta, per non parlare di quelli sotto 2h10′, quasi tutti scoppiati dopo il passaggio a metà con proiezione da record del mondo!
Il momento peggiore dal 30° al 35° km (5 km corsi a 3’38” al km), ma netta ripresa nel finale con ultimi parziali rispettivamente a 3’35” e 3’33” al km, gasato dai vari sorpassi.
La classifica non la guardo mai troppo (conta il tempo), però effettivamente 2° del “resto del mondo” (dalla griglia 1 in giù) dietro un giapponese che ha concluso in 2h25’00”, non è affatto male!

km 0-5: 17′ (passato 32°, 3’24” al km);
km 5-10: 17’53” (passato 62°, 3’35” al km), 10 km in 34’53” (3’29” al km);
km 10-15: 17’45” (passato 67°, 3’34” al km);
km 15-20: 17’33” (passato 55°, 3’31” al km), 10 km in 35’18” (3’32” al km);
 
km 20-21,097: 3’50” (passato 55°, 3’30” al km), prima mezza in 1h14’01” (3’31” al km);
km 21,097-25: 13’41” (passato 52°, 3’31” al km);

km 25-30: 17’56” (passato 43°, 3’36” al km), 10 km in 35’27” (3’33” al km);
km 30-35: 18’08” (passato 37°, 3’38” al km);
km 35-40: 17’52” (passato 30°, 3’35” al km);
 
km 40-42,195: 7’45” (finito 25°, 3’33” al km), 12,195 km in 43’45” (3’35” al km), seconda mezza in 1h15’22” (3’34” al km).
 
Questa la progressione in classifica ogni 5 km: 32°, 62° (+30), 67° (+5), 55° (-12), 52° (-3), 43° (-9), 37° (-6), 30° (-7), 25° (-5).
 
30 posizioni guadagnate dalla mezza, ma soprattutto 12 negli ultimi 7,195 km. Dato confermato anche dalle statistiche ufficiali (vedi qui): 9 sorpassi effettuati e 0 subiti negli ultimi 7 km. Nonostante i “problemi”…
Senza, probabilmente le 2h27′ erano alla portata.

Un ringraziamento speciale alla No Stop Viaggi di Monfalcone per il premio vinto l’anno scorso grazie ai piazzamenti nelle prime tre gare del Trofeo Provincia di Trieste (vedi qui il post dedicato dopo la terza gara), che dire: organizzazione perfettamente adeguata al livello della maratona, dall’aereo, all’hotel (veramente super, un’iMac in camera ancora non l’avevo visto!), al tour in pullman del sabato pomeriggio, al trasferimento alla partenza il giorno della gara…

oregon_project

In attesa delle foto ufficiali (sto aspettando che finiscano di pubblicarle tutte), eccone una per il prossimo futuro: a Londra ho trovato questa maglietta, utile come “motivazione” per i prossimi due mesi… da giugno si scende in pista! 10.000, 5.000 e 3.000… The Pitt Project?
Se qualcuno vuole regalarmi un AlterG, un HydroWorx e/o una Cryosauna, sono qua!


Posted by