Skechers GoRun Razor 3, la recensione dettagliata



Le Skechers Go Run Razor 3 sono state lanciate a fine 2018 da Skechers e nonostante siano passati due anni, restano secondo noi una delle calzature da running più riuscite sul mercato. Tra l’altro, il mensile americano Runnersworld l’ha indicata come «Editor Choice» nel 2019. Ora è uscita la versione Razor+, peccato non poter andare negli States per comprarla.

Ahimè in Italia non sono state molto vendute in Italia, causa poca disponibilità. Ma ora qualche numero si trova su Running Warehouse Europa, quindi ecco una breve recensione. Nonostante pensiamo che quest’articolo non sarà molto letto, abbiamo comunque voluto raccontarne le caratteristiche, oltre alla recensione video che alleghiamo sotto.

Skechers GoRun Razor 3, la nostra opinione

Le Skechers Go Run Razor 3 sono state sviluppate dall’azienda californiana con un solo obiettivo: «aiutarci a correre velocemente.» Ma contrariamente alle altre scarpe di questa categoria, hanno un’ammortizzazione molto confortevole, nonostante la grande reattività. Perché? per la nuova mescola Hyper Burst!

Principali domande della recensione

Quali sono le principali caratteristiche delle Skechers Go Run Razor 3? Ma sono davvero così veloci? Per chi sono pensate? com’è il comportamento nella corsa? per quali ritmi? e per quale distanza? 

Ecco le domande a cui abbiamo cercato di rispondere nella nostra recensione dettagliata. Per guidare il lettore nella recensione, l’articolo è diviso in sezioni. Per chi fosse interessato alla versione video, eccola qui:

Le Skechers Go Run Razor 3 nel modello NYC19 sono state comprate alla Maratona di New York, le abbiamo «centellinate» nell’utilizzo negli ultimi mesi, perché si fa fatica a trovarle a prezzi convenienti.

Caratteristiche generali

Le Skechers Go Run Razor 3 sono scarpe di categoria A1 «da gara», adatte ai podisti con appoggio neutro e peso ottimizzato, hanno un drop 4. Disponibili in diversi colori, ma in Italia sono arrivate soltanto nella versione grigia. Si caratterizzano per un’ottima sensazione di contatto al terreno. La scarpa è molto «filante»:

Caratteristiche tecniche

Peso

Per queste scarpe, consigliamo di acquistarle della dimensione abituale, visto che probabilmente le utilizzerete soltanto fino ai 10km. Sappiate però che sono leggermente strette! Appena estratte dalla scatola, notiamo subito di trovarci di fronte ad una superleggera. Le specifiche tecniche parlano di 180 grammi sul modello 42 e 1/2, che confermiamo:

Sintesi delle principali caratteristiche tecniche

Peso: 180 g (taglia 42 1/2)
Altezze della suola: 24 mm (tallone), 20 mm (avampiede)

Larghezza disponibile: D=media
Come calza (basato sulla larghezza D)

    • Calzata: standard
    • Larghezza del tallone: medio-stretta
    • Volume mesopiede: basso / medio basso
    • Larghezza avampiede: stretta o medio stretta
    • Altezza avampiede: medio / bassa
    • Altezza arco: media

Estetica e forma

La cosa più strana è sicuramente la tomaia, con un mesh in Ripstop, che è sicuramente diversa da quanto visto finora. Nonostante tutto, resta abbastanza traspirante, di sicuro è molto resistente. Appena indossate si noterà la punta molto bassa e la forma abbastanza ricurva:

Allacciatura

L’allacciatura è tradizionale, i lacci sono assolutamente sottili e piatti, difficilmente si slacciano secondo noi:

Nella parte laterale è visibile la scritta «Speed» mentre gli occhielli sono molto semplici ma efficaci:

Sul tallone c’è la scritta «S» oltre all’indicazione della presenza dell’Hyper Burst, la nuova mescola dell’azienda americana:

Conchiglia

La zona del tallone è molto confortevole. La conchiglia si adagia gentilmente sul tendine e non è assolutamente invasiva, davvero un grande pregio. Al tempo stesso il bloccaggio del piede è eccellente:

Il tallone è relativamente basso, senza essere rigida. Nonostante ciò, la sensazione è che il piede sia perfettamente bloccato a tutte le velocità:

Vista dalla parte interna, l’imbottitura è minimalista:

Suola

Il battistrada è stato realizzato in collaborazione con Goodyear, la gomma è abbastanza dura, probabilmente avrà una densità intorno ai 60 Shore-A, ma è molto sottile quindi non aggiunge grande peso alla stessa. Questa scelta garantisce comunque una grande stabilità e facilità anche i cambi di direzione:

Nella parte posteriore la presenza di gomma rende la scarpa molto reattiva:

La parte anteriore è relativamente larga e facilità l’appoggio di mesopiede / avampiede. Si noti che dopo 300 km la gomma tende a consumarsi:

Comportamento nella corsa

Il comportamento della corsa è sostanzialmente influenzato dalla mescola Hyper Burst, che è fondamentalmente una mescola in EVA ma sottoposta ad un procedimento di «carbonificazione.» Questo processo rende le Razor 3 una scarpa molto reattiva ed al tempo stesso ammortizzata. Come al solito, tutto è relativo, ecco però i nostri test.

Corsa Lenta su Asfalto

Appena indossate, le scarpe anche a velocità ridotta sono abbastanza ammortizzate. Ma la sensazione resta quella che dopo mezz’ora di corsa i km corsi lentamente inizino a farsi sentire.

Corse medie e veloci

In questo caso nelle corse medie e veloci, le Skechers Razor 3 danno il meglio di sé, grazie all’Hyperburst. Inoltre, la limitata altezza dal suolo e l’appoggio largo in avampiede rende le scarpe stabili, anche in condizioni difficili e nelle curve a velocità elevata.

In conclusione reattività combinata a (discreta) ammortizzazione rende le Skechers Razor 3 una scelta ottima per chi si allena in pista, ha un peso ottimizzato e vuole correre (più) velocemente. Ovviamente scelta di nicchia!

Durata

Una scarpa di questo tipo tende normalmente a durare meno delle sorelle più protettive. Da un lato, l’intersuola HyperBurst tende a resistere molto bene nel tempo, ma quantità di mescola è abbastanza limitata. è già molto sottile, quindi tenderà a non cambiare più di tanto il suo comportamento di ammortizzazione.  Stimiamo comunque che possano durare almeno 400 km senza influenzare la corsa. Chiaramente in questo caso tutto dipenderà molto dalla vostra biomeccanica di corsa. Però sappiate che correndo velocemente, almeno con i dati Runscribe, la forza d’impatto al terreno sia di 4 volte il peso corporeo, ossia circa il 30% in più di una corsa lenta.

La nuova mescola Hyperburst è comunque durevole nonostante le visibili «crepe» sui lati:

Conclusioni

In conclusione, le Skechers Go Run Razor 3 sono adatte per coloro che cercano di correre velocemente, che hanno una biomeccanica di corsa adeguata e che preferiscono gareggiare in pista o in gare corte. Il Drop da 4 mm e il peso di 180 grammi ne limita l’utilizzo a chi corre velocemente! Per gli altri, meglio cercare altrove.

Prezzi e disponibilità

La scarpa da listino costa 132 €. Non si trovano grandi sconti perché la scarpa è stata un grande successo negli Stati Uniti ed in Europa se ne trovano poche:

siti web prezzo medio Link acquisto
Running Warehouse 132 € link
Amazon 90-300 € link





Sending
User Review
0 (0 votes)