I “miti” della nutrizione del 2018

I "miti" della nutrizione del 2018

I "miti" della nutrizione del 2018Anche quest’anno (qui il mio articolo del 2017), il fantastico Examine pubblica l’elenco dei 18 (falsi) miti relativi alla nutrizione duri a morire.

Examine.com è uno dei miei siti preferiti per quanto riguarda alimentazione e soprattutto integrazione (ne avevo già scritto il “funzionamento” in questo articolo), mentre sui falsi miti avevo dedicato ben due articoli, qui e qui.

Si parte dalla classica demonizzazione dei macronutrienti (in ordine carboidratigrassiproteine che “…fanno male!”), al tuorlocarne rossasalepane che pure “… fa male!” (e nello specifico si parla anche di pane bianco contro pane integrale), per poi passare agli argomenti più particolari: sciroppo di fruttosio che è peggio dello zucchero, i cibi freschi che sono più nutrienti di quelli surgelati, il cibo che è sempre meglio degli integratori, gli integratori che sono sempre necessari, il mangiare “pulito” e il bisogno di “disintossicarsi” regolarmente.
Ultimi “miti” dedicati a dimagrimento e simili, con l’immortale “… mangia più spesso per aumentare il metabolismo…”, “… obbligatorio fare colazione…”, “… per perdere grasso, non mangiare prima di andare a dormire…”, “… per perdere grasso, fai cardio a digiuno…”, e per concludere “… assumi proteine immediatamente dopo l’allenamento…”.

Alzi la mano chi ancora oggi non sente continuamente queste perle…