Hoka One One Rincon, la recensione dettagliata



Le Hoka One One Rincon sono state lanciate nel Giugno 2019 per completare l’offerta già esauriente della casa Californiana. Per le ragioni spiegate nella recensione delle Hoka Clifton 1, il primo modello di Clifton del 2014 non è stato «adeguatamente» sostituito dalla seconda versione. Ovviamente tutto è relativo: nonostante le scarpe siano tecnicamente migliorate, dal punto di vista del comportamento della corsa, si è perso quell’elemento distintivo ottenuto da una combinazione vincente di leggerezza ed ammortizzazione. Siccome le Clifton 1 non sono mai state veramente molto diffuse, anche se riproposte nel 2018, e le Clifton 6 sono completamente diverse rispetto alla versione originaria, eravamo davvero in attesa di capire le caratteristiche di questo nuovo modello. Le Rincon hanno colmato il «vuoto» delle Clifton 1? assolutamente si, le abbiamo provate e siamo rimasti molto sorpresi dalla leggerezza ed al tempo stesso della reattività. Per gli aficionados Hoka, ecco la nostra opinione.

Hoka One One Rincon, una scarpa performante, la nostra opinione

Non appena il nostro partner Runningwarehouse ci ha informati del lancio delle nuove Hoka One One Rincon, ci siamo proiettati immediatamente alla ricerca del maggior numero d’informazioni disponibili. A partire dal nome: Rincon, che rappresenta il «posto con le migliori onde della California.» Dopo averle provate per alcune settimane, abbiamo diverse certezze. In sintesi, proprio come le Clifton 1, sono state pensate per avere il miglior rapporto peso / ammortizzazione, offrendo al contempo un design semplice ma efficace.

Principali domande della recensione

Quali sono le principali caratteristiche delle Hoka One One Rincon?  Ma sono così veloci? Per chi sono pensate? com’è il comportamento nella corsa? per quali ritmi? e per quale distanza? le consigliate anche per la maratona? A chi sono adatte?

Ecco l’indice delle caratteristiche principali delle scarpe, con l’indicazione di design e le indicazioni dei principali utilizzi:

 Le Hoka One One Rincon nel modello Oyster Mushroom/Blu sono state comprate su Internet a finalità di test.

Caratteristiche generali

Le Rincon sono scarpe di categoria A2, «intermedie», adatte ai podisti con appoggio neutro, hanno un drop 5. Sono scarpe pensate per podisti amatori ottimizzati, per le uscite di tutti i giorni e per tutti i ritmi di corsa.
Nel link allegato, potrete trovare le Recensioni dettagliate di Hoka e nella sintesi la guida delle migliori scarpe Hoka One One.

Caratteristiche tecniche

Nel seguito le caratteristiche tecniche delle Rincon, poi descriviamo brevemente le principali evoluzioni rispetto alle Clifton 1. Infine discuteremo l’impatto sulla corsa.

Sintesi delle principali caratteristiche tecniche

Peso: 218 g (nel numero 42 e 2/3)

hoka-one-one-rincon-caratteristiche

Altezze della suola: 32 mm (tallone), 27 mm (avampiede), 1 cm più «alte» delle previsioni iniziali, ma in linea con quanto la casa americana ha presentato.

Peso

Dai nostri test, il peso è leggermente superiore a quello dichiarato nello stesso numero (US 9), 220 vs 218 gr:

Larghezza disponibile: D=Medium

Come calza (basato sulla larghezza D)

  • Calzata: standard
  • Tallone: medio
  • Volume Mesopiede: medio / basso
  • Altezza Avampiede: medio /alta
  • Spazio dita: medio
  • Arco plantare: medio / alto

Hoka One One Rincon vs Clifton

Rispetto alle Clifton 1, peso e specifiche tecniche sono abbastanza simili, ma parecchie cose sono cambiate (n.d.r. purtroppo la versione 1 e 6 delle Clifton sono in Belgio, quindi il confronto visivo è rimandato al mio prossimo viaggio!):

  • innanzitutto, il cambio della tomaia più durevole e traspirante;
  • un design più semplice e secondo noi più pulito;
  • una suola con componenti in gomma nei punti strategici: anche se non è cambiato il concetto, sono stati ridotti i punti in gomma per ridurne il peso;
  • e soprattutto, una durata maggiore: le Clifton non raggiungevano oltre i 500 km, a causa della fragilità intrinseca del design.

Estetica e forma

Le Rincon sono state lanciate in quattro colorazioni differenti, rosse con intersuola bianca, verde bicolore con intersuola gialla, bianche con intersuola blu e nere con intersuola bianca. Il modello 2019 è una scarpa davvero spaziosa, almeno rispetto agli standard della casa Californiana. La foggia è abbastanza imponente, anche se abbastanza paragonabile ai modelli racing degli ultimi 2 anni.

Tomaia

Nella nuova versione, la tomaia è più resistente. E’ stata adottata un mesh ingegnerizzato sottile, praticamente senza cuciture e con un design relativamente traspirante. Come si evince dalle foto, la vestibilità è eccellente, nonostante ci potrebbero essere problemi di durata nei principali punti di frizione dopo 500 km.

Tra le principali modifiche, un aspetto particolarmente gradito è il cambio della linguetta. Questa scelta di design sembra vincente, permettendo un blocco quasi ottimale del collo del piede ed un buon comfort generale. Per alcuni la linguetta è troppo corta, ma pensiamo che sia coerente al design della calzatura stessa. Ad ogni modo anche correndo relativamente «velocemente», le sensazioni sono davvero positive:

Per quanto concerne le stringhe, sono stati scelti i materiali dei modelli 2018, che combinati con la linguetta, garantiscono una buona tenuta ed allacciatura. Le Rincon sono davvero una scarpa adatta a correre in estate, ma anche per l’autunno e in primavera. In inverno forse sceglieremmo qualcosa di più protettivo.

Conchiglia

La conchiglia delle Rincon è molto simile a quella delle Tracer 2, abbastanza rigida per consentire al piede di essere bloccato a velocità elevate, ma relativamente confortevoli per essere utilizzate tutti i giorni. Come di consueto è stata aggiunta una linguetta posteriore per poterle togliere rapidamente, in questo caso di dimensioni più grandi rispetto al solito. Grandissimo miglioramento!

Suola e Intersuola

Così come la Clifton 1, la suola della Rincon presenta un design a vista con sezioni in gomma strategicamente posizionate nell’avampiede e nel tallone. La quantità di gomma è stata ridotta ed è stato adottato un nuovo sistema di scanalatura flessibile nell’avampiede. Anche nel tallone la gomma è diminuita per contenere ulteriormente il peso (218 gr vs 225 gr, ma come abbiamo visto i dati «reali» sono leggermente più alti). Sembrerebbe che questa scelta abbia un impatto sulla durata, ma non sarà così, basandoci sulla nostra esperienza. A livello di grip, non ci aspettiamo maggiore trazione e resistenza rispetto alle Clifton, ma la realtà è che la calzatura è pensata per essere utilizzata in strada. Di conseguenza non abbiamo notato alcun problema in tali condizioni.

Comportamento nella corsa

La Hoka One One Rincon è stata testata per circa 200 km in molte condizioni. Non abbiamo ancora aggiunto il paragrafo «Durata» essendo il primo modello, quindi ci riserviamo di valutarla analiticamente nel seguito. Come suggeriscono i documenti di marketing Hoka, «Con la tomaia dal design asimmetrico e un profilo essenziale, questo modello scattante è perfetto per gli allenamenti e per le gare. Una semplice espressione di velocità.». Sarà così? Ecco le nostre principali considerazioni a vari ritmi.

Corsa Lenta

Le prime uscite sono state fatte in un parco ad Anversa ad un ritmo variabile tra i 4’30” e i 5 minuti al km. Appena indossate ci siamo accorti immediatamente della leggerezza e morbilità della scarpa. Ma la cosa che ci ha sorpreso di più è stata la suola eccezionalmente ampia, per lo standard Hoka. Se con altri modelli, il problema d’instabilità si fa più sentire, le Rincon hanno mostrato un perfetto appoggio, anche su percorsi impegnativi e in condizioni del terreno non perfette. Certo è per un lento rigenerante pensiamo che siano un po’ sprecate, soprattutto sapendo che ci sono molte altre alternative, Clifton 6 in primis.

Fartlek e corse veloci

Provate in pista sempre ad Anversa, ci siamo accorti che la scarpa è molto reattiva, almeno fino ad una certa velocità. Non è per nulla difficile raggiungere il ritmo maratona, mentre correre il 10% più velocemente di tale ritmo richiede uno sforzo superiore. In sintesi secondo noi le Rincon sono delle Clifton 6 più veloci e leggere. Per chi ha un peso ottimizzato, sono davvero le benvenute nell’arsenale podistico. Su Fartlek e corse medie si sono contraddistinte per un ottimo rapporto ammortizzazione / velocità. Ma un utilizzo per ripetute forse non è raccomandato. In effetti le Rincon sono sicuramente più morbide che reattive, perciò la velocità è determinata più dal peso limitato che dalle mescole utilizzate. Suggeriamo di varare su Hoka Carbon Rocket in tal caso.

Corse lunghe

Non abbiamo ancora avuto modo di testarle in uscite lunghe, a causa della preparazione di New York. Ma la sensazione di comodità e leggerezza che si evidenzia fin dai primi chilometri, dovrebbe consentire di correre a lungo senza problemi. Raccomandate per chi ha peso ottimizzato, anche per correre fino a 4-5 ore!

In sintesi, la leggerezza delle Rincon è davvero travolgente. Queste scarpe Hoka offrono una corsa molto fluida e tendenzialmente veloce, grazie alla combinazione di ammortizzazione ed al design votato alla leggerezza.

Conclusioni

Le Hoka One One Rincon saranno davvero benvenute da una fetta di podisti che cercano una scarpa al tempo stesso morbida e leggera. Ci sono state presentate come tuttofare. Ed in effetti sono:

  • abbastanza ammortizzate per le sedute rigeneranti,
  • sufficientemente leggere per correre velocemente,

caratteristiche già presenti nel primo modello delle Clifton. La domanda sorge quindi spontanea:

Le Hoka One One Rincon saranno davvero in grado di rivivere i fasti delle Clifton 1? ora che le abbiamo provate, riteniamo di si. Resta solo da capire se durino adeguatamente. Al tempo l’ardua sentenza.

Prezzi e disponibilità

La scarpa da listino costa 120 € e sono già disponibile nei migliori negozi Hoka e ovviamente anche online. Il nostro partner online Runningwarehouse, dispone di 3 colori, acquistabili nel link allegato. Come sempre, il nostro suggerimento è andare in negozio per farvi consigliare la scarpa migliore. Per chi, come noi, sceglie acquisti online, suggeriamo di comprare dove costa meno, ecco alcune delle alternative:

siti web prezzo medio Link acquisto
Amazon 106 – 130 € link
Cisalfa Sport 104,9 € link
Maxisport 109 – 115 € link
Nencini Sport 108 € link






Sending
User Review
0 (0 votes)

Posted by