Under Armour HOVR Sonic, la recensione dettagliata



 

Da qualche mese Under Armour ha lanciato sul mercato la schiuma HOVR che, grazie alla collaborazione con la multinazionale chimica Dow, si è integrata alla perfezione con le Sonic, le nuovissime scarpe sportive della casa americana. Under Armour ha introdotto su questo modello una tomaia in mesh, una grande comodità, un’intersuola innovativa, un’abbondante gomma pur offrendo un prezzo competitivo. Il messaggio di marketing della casa di Baltimora è che la nuova schiuma Hovr possa restituire maggiore energia ed offrire un giusto compromesso tra ammortizzazione e velocità. Ed in effetti è la stessa promessa delle Nike Epic React o delle Brooks Levitate, ma le Sonic hanno un prezzo di listino decisamente più interessante per i podisti più attenti al budget. Le scarpe in questa fascia di prezzo generalmente hanno qualche limite, solitamente per la tipologia di materiali. Under Armour non sembra invece essere scesa a compromessi. Almeno leggendo i documenti di marketing e le recensioni sui siti americane. Sarà vero?

Abbiamo quindi chiesto al nostro tester Massimiliano Doria di portarci alla scoperta di questa tecnologia, descrivendo in maniera dettagliata il nuovo modello Hovr Sonic.

Under Armour HOVR Sonic, la nostra opinione

Ho sempre avuto un debole per Under Armour. Fin dai primi giorni da runner ho utilizzato le maglie termiche Cold Gear in inverno e le Heat Gear per la mezza stagione e ho sempre trovato ottimo il rapporto qualità/prezzo dei loro prodotti. Personalmente anche l’abbigliamento della casa americana mi piace e trovo molto accattivante il loro design. Passando però alle scarpe, ho avuto una certa resistenza mentale ad affidarmi a questo brand, a discapito dei mostri sacri classici. Ho fatto un primo tentativo con le Speed Gemini un paio d’anni fa; da lì ogni barriera è crollata in quanto ho trovato questa scarpa molto valida. Lo scorso anno, Under Armour ha lanciato HOVR (leggasi “hover” = librarsi) una schiuma brevettata che sulla carta porterebbe ad una versatilità stupefacente diventando reattiva ai passi veloci e ammortizzante ai passi lenti.

HOVR è stata implementata in parecchie calzature UA dedicate a molteplici sport. Per il running la casa americana è uscita con due modelli: Sonic, dal taglio classico e a cui è dedicata questa recensione, e Phantom che presenta un colletto alla caviglia più alto.

Ma come si pongono le Sonic rispetto ai modelli concorrenti? Sono davvero reattive e ammortizzate? A quale tipo di runner si rivolge questo modello? Queste e altre sono le domande che ci siamo posti e alle quali abbiamo cercato di dare una risposta nella recensione. Come al solito l’articolo si divide in sezioni, potrete premere sul link per accedere alla parte che vi interessa:

Caratteristiche di base

Le Sonic sono scarpe neutre e seppure non vengano classificate in alcun modo sul sito del produttore, possiamo dire che si pongono a cavallo dei segmenti “A2” e “A3” della vecchia terminologia. Le caratteristiche della suola ed il peso contenuto (272 g per il numero 9 US)  ne fanno scarpe molto versatili che abbinano l’ammortizzazione ad una buona reattività.

Calzano comode, le dita hanno spazio a sufficienza per muoversi e la tomaia è una delle migliori che abbia mai provato, oltre ad essere molto bella da vedere. La conchiglia è anch’essa perfetta, avvolge senza stringere ed è molto salda. Accattivanti anche le conchiglie ai lati del tallone con il simbolo UA sempre ben in vista. Per il resto la scarpa è veramente molto sobria, senza scritte o add-on. Un design minimale che ne fa quasi una scarpa fashion. Ma non si pensi che sia un gadget da aperitivo. Anzi!

Le principali caratteristiche delle nuove Under Armour Hovr Sonic

Caratteristiche tecniche

Di seguito le principali caratteristiche tecniche.

  • Peso ufficiale: 272 grammi, nella versione uomo US 9.
  • Drop: 8 mm
  • Altezza tallone / avanpiede: 21mm / 13 mm
  • Support: neutro
  • calzata: comoda e fasciante
  • tallone: comodo e saldo
  • mesopiede: medio
  • avampiede: medio
  • spazio delle dita: buono
  • arco plantare: medio

Per un numero di scarpa più grande (45 EU), il peso è pari a 323 gr, ossia circa 50 gr in più rispetto a quello ufficiale.

Estetica e forma

La Sonic sono veramente fighe! La conchiglia in materiale plastico con la UA che risalta è come il simbolo di un’auto sportiva, rende riconoscibile la scarpa dandole un tocco di classe in più. Anche le 3 finestre nella suola, due ai lati e una sul tallone, che permettono di vedere la Energy Web, una speciale rete che contiene la schiuma HOVR e di cui parleremo tra poco, è un add-on gradito.

La tomaia è una delle più funzionali e più avvolgenti che abbia mai provato ed in più è veramente bella da vedere. La scarpa da’ più idea di velocità che di ammortizzazione, come piace a noi runner, ma nonostante questo rimane una scarpa molto comoda e ci si trova subito a proprio agio appena indossata.

Le Under Armour Sonic si possono usare anche per prendere un aperitivo.

Drop, intersuola e Suola

L’intersuola delle Sonic ha un drop di 8 millimetri, che dona alla scarpa un profilo lineare e minimalista. Le tecnologie adottate da Under Armour per questa calzatura sono:

HOVR

La tecnologia UA HOVR fornisce una sensazione di “assenza di gravità” favorendo il ritorno di energia e riducendo la forza d’impatto durante la corsa. HOVR è una schiuma quindi progettata per avere grande ammortizzazione e alta risposta, dando la sensazione di essere “spinti avanti” ad ogni passo. E’ stata sviluppata con Dow Chemical e la sua ammortizzazione e morbidezza non sono condizionate dalla temperatura, il che rende le qualità delle Sonic indipendenti dal clima.

Energy Web

E’ una rete di compressione che avvolge e contiene la schiuma HOVR. Lavora in sinergia con HOVR e fa si che ad ogni passo la schiuma non si comprima eccessivamente e torni alla forma originale in modo istantaneo per massimizzare il ritorno di energia. Insieme sono affondate nella suola in EVA che dona la stabilità necessaria alla scarpa.

OrthoLite

E’ un materiale brevettato UA, a memoria di forma e antimicrobico con cui sono realizzate le solette, rimuovibili, delle Sonic. OrthoLite si modella sulla forma del piede per dare maggiore comfort e garantire un’ammortizzazione ottimizzata.

Microthread

Siamo arrivati al mio punto preferito: la tomaia. Realizzata in Microthread dona una calzata aderente, traspirante e fasciante senza mai risultare troppo contenitiva. La qualità è veramente da top di gamma e forse superiore a qualsiasi altra scarpa concorrente. Il materiale è molto leggero e garantisce una traspirabilità estrema. UA ha anche aggiunto un pannello ventilato nella parte centrale del piede per rendere le Sonic una scarpa “climatizzata”.

A contribuire all’estetica eccezionale della scarpa, abbiamo il contrafforte esterno in TPU nella zona del tallone per massimizzare il sostegno e dare maggiore struttura e in più rende distinguibili le scarpe con il logo UA. Per finire, la linguetta è fissata al sottopiede mediante due alette di supporto flessibili in modo da rendere la tomaia un tutt’uno e ottimizzare la calzata già avvolgente.

Blown Rubber & Firm Rubber

UA utilizza due diverse gomme per il battistrada delle Sonic, al fine di rendere la transizione il più fluida possibile e migliorare la flessibilità. Come praticamente tutte le scarpe da running di qualità, la suola sotto l’avanpiede è formata da gomma soffiata che unisce leggerezza e reattività. Il pattern della suola in zona avanpiede e mesopiede, è molto particolare, a listelle orizzontali che contribuiscono a rendere la transizione molto fluida e danno un pizzico di reattività addizionale.

Sotto il tallone invece sia il pattern, sia la gomma cambiano. La zona è formata da gomma ad alta resistenza all’abrazione (firm) che ottimizza la durata, la stabilità e il grip, anche tramite il pattern circolare.

L’intersuola delle Sonic ha un drop di 8 millimetri, che dona alla scarpa un profilo lineare e minimalista.

Classificazione HOVR Sonic

E’ difficile dare una classificazione classica delle Sonic. Il peso non è cosi contenuto per renderle scarpe leggere o da gara per passi veloci. Sono abbastanza ammortizzate, ma nello stesso tempo aumentando i ritmi la loro reattività si fa sentire e aiuta a spingere. Come brevemente anticipato, porrei le Sonic proprio a cavallo del segmento A2 e A3 in quanto offrono davvero un bel mix di caratteristiche.

Comportamento nella corsa

Prima impressione. Aprendo la scatola, l’impatto estetico è stato veramente positivo. La tomaia come al solito spicca e appaga anche l’occhio. Indossando le Sonic la sensazione è di comfort e leggerezza, nonostante non siano dei pesi piuma, il piede è fasciato e la suola è molto flessibile già ai primi passi. L’avanpiede è ben saldo, ma la scarpa non stringe e lascia spazio sufficiente alle dita. Anche la conchiglia esterna del tallone dà stabilità e la calzata è veramente aderente al piede. La prima impressione è quindi di scarpa veloce e filante senza nessun compromesso per la comodità.

Iniziando a correre. Iniziando a correre, alle prime falcate le Sonic sono più secche che ammortizzate. Il drop 8 contribuisce al feeling da scarpa veloce, ma la cosa che mi ha stupito è la fusione totale della scarpa con il piede. Veramente non ci si accorge di indossarle.

Aumentando il passo la mescola HOVR inizia veramente a farsi sentire e devo sinceramente dire che è forse la prima volta in assoluto che ho avvertito così oggettivamente il ritorno di energia e la spinta di una scarpa. Bisogna superare la velocità minima limite, che nel mio caso si aggira sui 4:40/km e dopodiché ammortizzazione e reattività fanno delle Sonic una scarpa eccezionale. Ogni passo è ben ammortizzato ma nello stesso tempo la risposta è dinamica e porta a correre più veloce. ll tallone è saldo, l’avanpiede ha un ottimo grip su asfalto e la transizione è molto fluida. Ho quindi provato a farmi guidare dal feeling delle scarpe e ho smesso di guardare il GPS. La risposta a terra porta il piede a rullare alla perfezione e la caviglia lavora in maniera ottimale preparando l’avanpiede alla spinta successiva in modo molto naturale. Mi sono meravigliato di vedere il mio passo al km stabilizzarsi intorno ai 4:15 senza rendermene effettivamente conto.

Come punto negativo, posso dire che non sono molto indicate per lo sterrato in quanto lo spessore limitato della suola non riesce ad assorbire gli urti con i sassi più grandi che quindi si sentono sulla pianta del piede.

A chi sono adatte

Sono scarpe molto versatili che si adattano a molti ritmi e quindi a parecchi runner. Dando dei valori, utilizzerei le Sonic per tutti i lavori tra i 4:45/km e i 4:00/km. Personalmente utilizzo le HOVR Sonic per i lenti, i progressivi e per qualche uscita rigenerante dove l’ammortizzazione fa sempre il suo dovere senza essere estrema. Tra tutti gli allenamenti le Sonic non hanno eguali soprattutto per i progressivi perché le loro caratteristiche le rendono perfette sia per il riscaldamento all’inizio del lavoro, sia per la “solida” parte centrale e sia per l’aumento di ritmo nell’ultimo terzo dell’uscita dove contribuiscono a rendere molto naturale l’aumento di passo.

In conclusione le UA HOVR Sonic sono scarpe perfette per la maggior parte degli allenamenti di un podista amatoriale di medio livello e che non disdegnano in caso qualche sparata a ritmi più elevati.

Le Under Armour Hovr Sonic sono adatte per diverse tipologie di corsa e di velocità

Durata

La durata è come al solito molto relativa e soggetta a sensazioni e preferenze personali. Il mio parere è che si possano sfruttare appieno e in tranquillità fino ai canonici 500-600 Km. Oltre tale valore inizierei a dar ascolto alle sensazioni e ai feedback che riceviamo dal nostro corpo durante e dopo la corsa. Come benefit però, quando smetterete di usarle per correre, potrete indossarle con fierezza nella vita di tutti i giorni visto che sembrano delle semplici sneakers!

Le Under Armour HOVR Sonic offrono un mix superbo tra risposta ed ammortizzazione. Da provare!

Prezzi e Approfondimenti

Da diversi anni alcuni negozi sportivi italiani tengono i capi dell’azienda americana. A livello di prezzo le HOVR Sonic  si pongono in fascia media, ma purtroppo non si trovano quasi mai scontate, quindi a livello pratico diventano più care di altre calzature concorrenti. Per fare qualche affare bisogna tenere d’occhio i social dove Under Armour pone spesso inserzioni temporanee con codici sconto da utilizzare in tempi ristretti per gli acquisti sul loro sito web. Inoltre in alcune situazioni, troverete buoni sconti sia su Amazon, sia su Maxisport e Zalando.

Per acquistare, vi alleghiamo alcuni dei possibili siti da monitorare:


Posted by