CEP calze a compressione graduata, la nostra recensione

CEP

Negli ultimi anni l’abbigliamento a compressione è diventato sempre più parte integrante del mondo del running. Nello specifico, calze e sleeves (polpaccere) sono sempre più universalmente presenti in ogni gara: sia indossati dagli atleti che negli stand delle expo. Anche qui sul blog, abbiamo avuto già un paio di articoli a riguardo, tra cui la recensione dei Compex Tri Calf sleeves a opera di Massi e quella ormai “storica” (anno 2011!) di Pitt.

CEP Compressione, the intelligent sportswear

Ho conosciuto CEP Sports negli USA dove da parecchi anni è uno dei leader nel settore di abbigliamento a compressione. Mi è chiara e stampata in testa l’immagine dell’urlo di Meb mentre taglia il traguardo vincendo la Boston Marathon del 2014, con le scintillanti calze a compressione bianche proprio di CEP. Da lì, il mio interesse per il marchio è cresciuto e, dopo essermi trovato molto bene con il primo paio di calf sleeve, ho continuato ad acquistare i loro prodotti ai vari stand delle maratone internazionali. Da qualche settimana sono entrato con piacere nel team di Ambassador di CEP Sports Italia e questo mi ha dato modo di provare ulteriormente il loro range di prodotti e di poterli testare durante la preparazione alla mia prossima maratona.

La filosofia della compressione

Il concetto di compressione parte dal mondo della medicina e viene portato nel running con l’intento di migliorare il recupero, incrementare il flusso sanguigno nei muscoli e prevenire gli infortuni. Vediamo come calze e sleeve possano quindi coadiuvare questi aspetti.

Performance e Recupero. Nel libretto incluso con le calze, CEP spiega in dettaglio che la compressione è studiata appositamente per incrementare il flusso di sangue e quindi di ossigeno ai muscoli. Una maggiore ossigenazione migliora le reazioni chimiche e di conseguenza l’energia a disposizione. Allo stesso tempo il lattato viene deviato con maggiore efficienza lontano dai muscoli per favorire il recupero.

Sicurezza e Prevenzione Infortuni. La struttura dei prodotti a compressione stabilizza il muscolo e le articolazioni. CEP utilizza una trama che attiva le tensioni muscolari dando maggior controllo e stabilità, prevenendo quindi distorsioni e slogature.

Da tutte queste caratteristiche, CEP riassume i benefici dei suoi prodotti con la filosofia della “Magia della Compressione” che possiamo riassumere in modo schematico:

  1. Prima dello Sport : attivazione muscolare, prevenzione infortuni in fase di riscaldamento;
  2. Durante lo Sport: miglioramento della circolazione, riduzione vibrazioni muscolari, protezioni di tendini e legamenti;
  3. Dopo lo Sport: incremento flusso sanguigno per il recupero e per l’accelerazione della rigenerazione.

La compressione nei miei allenamenti

I prodotti hanno un packaging curato e la qualità dei materiali utilizzati è veramente ottima. Nello specifico, sono stato molto sorpreso della morbidezza e del grado di imbottitura delle calze a compressione NightTech: solo all’occhio e al tatto fanno venire voglia di indossarle!

CEPSempre nella confezione trovate anche il catalogo che illustra i benefici della compressione e che spiega nel dettaglio come indossare le calze. Sembra banale, ma non lo è affatto! Io stesso ho rischiato molte volte di cadere rovinosamente e/o spaccarmi un paio di falangi per indossare o rimuovere un paio di calze a compressione.
Chi le ha provate può capirmi! Una volta indossate, le NightTech si sono rivelate veramente confortevoli, non si avverte la pressione o una fasciatura eccessiva come mi è capitato per altri marchi (specie vicino al ginocchio). Il comfort è molto elevato specie sulla parte anteriore della calza e sul tallone. L’imbottitura delle dita è ampia e spessa, la zona tallone molto morbida e le cuciture non si sentono assolutamente.

CEPLa corsa con Cep NightTech. Correndoci ho apprezzato il sostegno nella zona della caviglia, ammetto forse è anche un po’ un effetto placebo, ma sicuramente quando si spinge un po’ la sensazione di compostezza del polpaccio e la mancanza di vibrazioni si sentono veramente. Come ulteriore punto a loro favore, le NightTech hanno anche molti dettagli riflettenti sulla parte posteriore in modo da dare un pizzico di sicurezza in più durante le corse con il buio.

CEPUn ultimo punto di domanda che ho sempre avuto su tali calze riguarda il calore. Ho sempre corso in pantaloncini corti anche nella neve e ho sempre quindi pensato che una calza così alta potesse dar fastidio a livello di sudorazione. Mi sono dovuto ricredere anche su questo punto in quanto la costruzione delle calze prevede zone di ventilazione che fanno il loro dovere.

Ovviamente magari a luglio il discorso è diverso, ma in tale situazione CEP ci viene incontro con gli Ultra Light Sleeve che sono molto più sottili, trasparenti e areati delle calze standard. Ho potuto provare questi sleeve al caldo, durante un viaggio di lavoro in Sud Africa, e devo dire che mi hanno stupito, proprio per il fatto di non accorgersi di indossarli!

Conclusioni e approfondimenti

Terminati gli allenamenti dispiace quasi togliere le calze tanto la sensazione è positiva. Complice l’età, i viaggi e il ritmo quotidiano, devo dire che quando supero i 25 km ho trovato veramente notevole differenza nel recupero. Nello specifico l’indolenzimento muscolare del polpaccio è molto inferiore nelle ore e nella serata successiva a un allenamento lungo o intenso. Personalmente è quindi diventata prassi indossare una calza o uno sleeve compressivo per i miei lunghi.

CEPI benefici della compressione però continuano e anzi si amplificano anche dopo l’allenamento e sarebbe quindi opportuno continuare a indossare un capo a compressione. Come extra-benefit, CEP propone anche una calza “normale”, sempre a compressione, che si indossa sotto i vestiti e che aiuta ancora il recupero e che consiglio anche per i lunghi viaggi aerei sfruttando le idee iniziali e tornando all’origine del concetto medico di compressione.

Ovviamente il recupero ottimale non è dato unicamente da una buona compressione, ma anche da un giusto pasto post-allenamento, giusta integrazione e… giusta bottiglia di vino.  Trovate i prodotti CEP sui migliori siti di ecommerce, tra cui:


Posted by