Correre nel Parco del Ticino

Parco del Ticino

Terzo articolo del nostro “runner sempre in viaggio” (o “viaggiatore sempre di corsa”…) Massimiliano Doria, stavolta su di un percorso più vicino a casa…

Le idee migliori nascono sempre in viaggio. Il plumbeo cielo bulgaro che fisso dal tavolino del bar dell’aeroporto di Sofia, sorseggiando un caffè annacquato alle 5:14 del mattino, mi invita a pensare a casa. Dopo la recensione su come correre nel deserto e il racconto della mezza maratona di Cape Town, per la prima volta ho pensato di descrivere l’esperienza di un percorso casalingo, uno dei miei preferiti e che più amo: come correre nel parco del Ticino.

Come correre nel Parco del Ticino, in provincia di Novara

Il polmone verde del Parco del Ticino è troppo spesso sottovalutato. Pochi si rendono conto di quanto verde e quante possibilità nasconda. Giorni fa riflettevo sul fatto che il caro lettore, a furia di leggere di Sud Africa, USA e di continenti lontani, venga colto da un supremo istinto di esclamare “percorsi fantastici e-sti-cavoli però… quando mi potrà mai capitare di correrci?” Sull’orlo di tale pensiero, ho pensato di descrivere e recensire un percorso alla portata di parecchi di noi, che soprattutto nasconda veramente paesaggi e tratti molto validi.

Parco del Ticino, lato piemontese, Galliate

Navigando in rete si trovano parecchie informazioni, percorsi e mappe, ma quasi esclusivamente della parte lombarda del Parco del Ticino, mentre la zona piemontese è rimasta un po’ fuori dal giro. Colto da moto di orgoglio, vi parlerò quindi della zona di Romentino-Galliate del parco. Siamo quindi in zona autostrada A4, sulla direttrice ovest verso Novara. La parte “novarese” che reputo migliore, più fruibile e ovviamente la più vicina a casa.

Nell’articolo percorreremo insieme il giro completo “Torre Mandelli Trail” da 18 km che si snoda tra single-track, sentieri e strade bianche. Descriverò brevemente altri due percorsi, uno più corto di 12 km chiamato “Sette Fontane” e una variante meno tecnica della Torre Mandelli. Questi ultimi percorrono solo piste ciclabili o ampie strade bianche e sono ottime anche in bici con la famiglia. In allegato potete scaricare i GPX e TCX di tutti i percorsi.

Parco del Ticino, Torre Mandelli

Parco del TicinoCosa rende Torre Mandelli il mio percorso preferito? Beh come inizio vi posso dire che il nome trae origine da una cascina, divenuta un bel bar. In breve: parcheggio, caffè e birra alla spina per il post-allenamento, zona pic-nic, laghetto per la famiglia e per finire aperitivi. Direi che come domenica mattina, soli o accompagnati, abbiamo tutte le comodità amate dal podista. Se viaggiate soli no problem, se invece venite per una gita domenicale vostro figlio potrà pescare o andare sulla zattera nel laghetto e vostra moglie o vostro marito potrà osservarlo giocare, comodamente seduta/o, bevendo qualcosa di fresco mentre voi fate la sgambata nel Parco. Per chi ha una famiglia più sportiva, potete invece farvi seguire in MTB nei due percorsi meno tecnici.

In ogni caso si parcheggia qui, e si inizia col giro! Scarpe allacciate, il GPS ha preso il segnale, lo Stryd ha lampeggiato. Si parte.

Torre Mandelli, lungo il Naviglio Langosco

Dal bar svolto a destra, seguendo un piccolo fontanile che corre sempre alla mia destra. La strada è ampia e sterrata e dopo qualche centinaio di metri si svolta a sinistra, in corrispondenza del cartello del Parco e si segue il Naviglio Langosco, sempre limpido con molti uccelli e, in tarda primavera, zeppo di libellule azzurre. Il percorso diventa un single track e si viaggia molto vicini all’acqua.

Parco del TicinoContinuo dritto passando sotto il ponte dell’autostrada A4 e torno su una strada bianca. Quando siamo a circa 3 km, si gira a destra, in lieve discesa, e ci si dirige verso il ramo principale del fiume Ticino. Il sentiero diventa più impegnativo con ciottoli, sabbia e una fitta vegetazione ai lati. Il tutto molto apprezzato col caldo, in quando l’ombra e la frescura sono veramente un toccasana.

Parco del TicinoAncora un chilometro circa nel bosco e si attraversa il Langosco su un esile, ma ben solido, ponticello.

Parco del TicinoAdesso il bosco inizia a rastremarsi e si arriva in direzione delle “Sette Fontane”. Come dice il nome qui vi sono sette piccole sorgive, ma soprattutto un’area da pic-nic tra le più conosciute in zona e un bar-ristorante. Si continua quindi su strade bianche fino ad arrivare alla ciclabile principale che verso nord porta fino a Oleggio e poi Castelletto Ticino per i più volenterosi.

Parco del TicinoNoi invece, dopo un paio di km, giriamo con un bel 360° a sinistra, facciamo un single-track in salita molto impegnativo e intorno al 11° km ci aspetta un pezzo di asfalto, subito prima di ributtarci in discesa e riseguire il Langosco questa volta verso sud-est.

Qui i sentieri, il bosco e le radici degli alberi da evitare abbondano, ma di buono abbiamo un sacco d’ombra, solitudine e bellissimi scorci del Naviglio. Lo seguiamo per tutto il resto del giro; il Langosco rimarrà alla nostra sinistra e ci riporterà esattamente a Torre Mandelli dove adesso la birra fresca è diventata d’uopo!

Sette Fontane e Torre Mandelli family

Come prima alternativa, propongo sempre la partenza da Torre Mandelli, ma evitando i single track e i sentieri stretti persi nel bosco, che magari possono essere un po’ difficili da trovare e mantenere per i meno esperti. Partendo sempre dalla cascina, si inizia nello stesso modo, ma dopo aver passato il ponte della A4, al bivio, giriamo a sinistra invece che a destra, tenendo quindi una strada bianca ben tenuta che collega alcune case/cascine sparse in Valle. Teniamo sempre la strada principale fino al km 4, quando giriamo a destra e ci inseriamo sulla ciclabile (Stv. Montereggio) più importante del parco che ci porta a seguire un bel fontanile e ad arrivare alle Sette Fontane.

Parco del TicinoDopo un sinistra-destra al km 8, si riprende la ciclabile asfaltata e si gira ancora su a sinistra e in salita, verso la Stv. Del Piaggio che ci percorriamo per 4 km circa e che ci riporta all’alzaia del Langosco, ma ormai nella sua parte più pulita e ampia, quindi facilmente percorribile anche in bici, fino al ritorno a Torre Mandelli.

Come ultima ipotesi, suggerisco il percorso Sette Fontane, dove ovviamente potete parcheggiare, campeggiare, fare una grigliata e soprattutto bere una birra al bar dopo l’allenamento! L’area è molto frequentata e immersa nel verde, vi sono tavoli in pietra e griglie fisse che potete utilizzare ed è quindi un altro ottimo spunto per una gita domenicale.

Riguardo al running, da qui suggerisco un bel giro facile da 12 km, ottimo anche in MTB per la digestione della grigliate. Uscendo dal parcheggio girano a destra, teniamo la strada bianca ampia fino al Ticinazzo, dove svoltiamo a sinistra dopo circa 200 m.  Teniamo sempre la strada principale ed entriamo nel bosco. Dopo circa 2 km incontriamo il Canale Cavour dove si svolta a sinistra e poi ancora subito a sinistra per prendere la ciclabile asfaltata e tornare verso Sud. Volendo dopo altri 2 km possiamo chiudere il giro e tornare alle Sette Fontane. Alternativamente teniamo la direzione sud-est e ci inseriamo sull’alzaia del Naviglio Langosco che possiamo tenere per circa 2 km prima di girare ancora a sinistra e percorrere la strada bianca verso nord, per giungere alle Sette Fontane dopo dodici km circa di giro.

Conclusioni e approfondimenti

Spero che questi percorsi vi abbiamo un po’ ispirato o quanto meno fatto venire la voglia di un bel giro nel verde del Parco del Ticino! Per una volta ho voluto parlare un po’ delle zone dove sono nato e cresciuto e dove ancora oggi adoro correre… Perché nulla è più bello di casa propria. Trovate qui i percorsi e per qualsiasi informazione chiedete pure nei commenti. Anzi, perché non andiamo a fare una corsetta insieme? Offro io l’aperitivo finale ;-)

Per chi fosse interessato a escursioni, suggeriamo la lettura dei due libri indicati nei link qui sotto:

  • Viaggiare a piedi. Tutti i consigli per il trekking e l’escursionismo slow.
  • Escursioni in Mountain bike sui laghi. 69 itinerari tra il Canton Ticino e i laghi Maggiore, di Varese, di Lugano e Como

Percorsi scaricabili: Sette Fontane (gpx e tcx), Torre Mandelli (gpx e tcx) e Torre Mandelli Completo (gpx e tcx).


Posted by