Allenamento EMS Body Revolution: le nostre prove

EMS Body Revolution

EMS Body RevolutionDa poco tempo ha aperto il centro Body Revolution a Trieste, una struttura d’allenamento che sfrutta un’EMS (Electrical Muscle Stimulation) di nuova generazione. Il centro EMS non è il primo in Italia, ne esistono parecchi a Roma, Milano, Torino e in altre città. Responsabile è il mio amico e compagno di squadra Fabio, che dopo diversi anni nel medesimo ruolo in una delle sedi di una nota catena di palestre, ha deciso di cambiare. Quindi, come dire di no alla suo proposta di una seduta di prova gratuita? E soprattutto, l’allenamento EMS funziona?

EMS DI BODY REVOLUTION PER LA FORZA, PROVATO A TRIESTE

Dopo un’occhiata veloce al materiale presente sulla loro pagina Internet, ammetto un po’ di scetticismo iniziale: un allenamento di soli venti minuti… dura immaginare chissà quale effetto. Ma come spesso accade, mi sono dovuto ricredere già dopo la prima seduta!

Prima di descrivere la mia esperienza, ecco alcune “pillole” sul funzionamento dell’allenamento EMS, prese direttamente dal sito ufficiale (qui, qui e qui per approfondire):

… elettromiostimolazione (EMS), ovvero una particolare tecnologia di stimolazione muscolare che riesce, a differenza dei metodi di elettrostimolazione finora in commercio, ad attivare la muscolatura più profonda…
… abbinando la funzionalità EMS agli esercizi isometrici ed ai movimenti specifici indicati dal personal trainer, siamo in grado di attivare e quindi far lavorare contemporaneamente ben 300 fasce muscolari in profondità, stimolando i muscoli agonisti e antagonisti, sia in fase concentrica che in fase eccentrica.
Per questo ci è possibile concentrare in 20 minuti un lavoro muscolare che richiederebbe almeno 4 ore del classico allenamento…
… durante l’allenamento EMS, l’80% delle fibre muscolari viene attivato contemporaneamente ad ogni ciclo di contrazione. L’allenamento viene combinato con movimenti attivi e specifici per lo sport. Ciò significa che la forza in più può associarsi in modo molto efficace ai movimenti target correlati allo sport…
… le contrazioni prodotte dall’EMS sono più forti e più intense del solo sforzo volontario…
… l’allenamento EMS, rispetto al tradizionale allenamento con i pesi, permette l’attivazione anche dei muscoli più profondi. La conseguenza è un migliore coordinamento intra ed inter muscolare, oltre al beneficio di una tonificazione superiore…

LA TECNOLOGIA EMS DI BODY REVOLUTION

Come funziona la seduta? La tecnologia EMS è veramente affascinante. Arrivati al centro, ci si cambia per indossare un completo attillato (pantaloncini e t-shirt forniti da loro) in un filato speciale, particolarmente adatto a condurre l’elettricità. Poi si mettono gli elettrodi, preventivamente bagnati dal personal trainer che poi seguirà la seduta: un giubbino per la parete addominale, i pettorali e la schiena, una fascia per i glutei, due fasce per le cosce e due per le braccia. Poi si viene collegati alla macchina.
A questo punto, il personal trainer deve settare l’intensità dell’EMS, che può essere diversa per ogni zona: si deve percepire la stimolazione, ma senza avvertire dolori o fastidi particolari, quindi ogni parte va tarata in base alle sensazioni.
La macchina alterna ciclicamente la stimolazione a dei momenti di pausa. In base al tipo di seduta da effettuare e alle caratteristiche individuali, ogni zona viene tarata con un’intensità diversa.
Fatto questo, inizia l’allenamento vero e proprio, che varia a seconda degli obiettivi del singolo e ovviamente delle sue carenze. Nel mio caso (miglioramento della forza in generale), siamo passati dalla posizione di squat, agli affondi, ai plank, a esercizi sulla fitball, cercando di lavorare sempre con tutto il corpo (per esempio, squat alternando dei movimenti con le braccia, tenendo in mano dei pesi), spesso sfruttando anche situazioni di scarso equilibrio.
In alcuni momenti si segue il ciclo di lavoro della macchina (stimolazione->transizione->pausa), muovendosi in maniera sincronizzata, in altri invece si seguono i normali tempi dei vari esercizi, in altri ancora si lavora in isometria per più cicli. L’intensità della stimolazione è modificabile anche durante la seduta, per esempio con una classica progressione, per finire “forte”.

ESERCIZI BODY REVOLUTION, SOLO 20 MINUTI

I venti minuti sono passati velocemente, anche se ho effettivamente capito il perché dei “soli” venti minuti: sono molto impegnativi! Sarà la stimolazione EMS, le poche pause tra un esercizio e l’altro o la supervisione continua del personal trainer, ma alla fine ero sudato come difficilmente mi capita quando faccio pesi! Difficile fare un confronto con la normale attività a corpo libero o con i sovraccarichi, è proprio una cosa diversa. Per esempio, 5 normali squat sotto EMS mi son sembrati impegnativi come più di 30 squat consecutivi a corpo libero! Anche il fatto di lavorare con un personal trainer è un vantaggio: ogni movimento viene valutato e corretto, quindi effettivamente non si fanno ripetizioni a vuoto!

A fine allenamento, tutti i settaggi impostati vengono salvati su una scheda di memoria, quindi nella seduta successiva la macchina si ricorderà le varie intensità utilizzate la volta precedente.

LA NOSTRA OPINIONE SULL’ALLENAMENTO EMS

E il giorno dopo? DOMS diffusi in ogni dove, anche in muscoli che non sapevo di avere! A oggi ho effettuato parecchie sedute (ma sempre solo una alla settimana), aumentando ogni volta l’intensità della stimolazione e svolgendo sempre esercizi diversi (Fabio ha molta fantasia!). È ancora presto per una valutazione completa, anche se devo dire che negli altri allenamenti a corpo libero che svolgo per conto mio avverto meno difficoltà e una maggiore sensazione di “compattezza” in determinati esercizi, squat e i vari plank su tutti! Anche negli allunghi che svolgo alla fine delle sedute di corsa ho percepito delle differenze, però non mi sbilancio ancora, potrebbe benissimo essere un effetto placebo. Vedremo tra qualche mese!

È comunque interessante la possibilità di lavorare efficacemente sulla forza senza stressare ulteriormente le articolazioni, utilizzando al massimo il peso corporeo (il carico con i pesi è ovviamente molto più alto!), soprattutto negli sport ad alto impatto come la corsa è una cosa da considerare!

Ovviamente è un allenamento modulabile sulle capacità e sugli obiettivi di tutti, dal sedentario che ha deciso di alzarsi dal divano, a chi deve recuperare da un infortunio, a chi ha mal di schiena e a… Usain Bolt (vedi qui)!

PER APPROFONDIMENTI

Abbiamo dedicato diversi post sull’allenamento della forza, alleghiamo nel seguito i principali link per eventuali approfondimenti:
Miglior libro per l’allenamento della forza
Articolo sulla forza per correre, come quando e perché
Le salite per la corsa, una sintesi su come comportarsi
Recensione sull’allenamento a corpo libero
Sondaggio su come allenare la forza
Palestra per runners, la nostra esperienza


Posted by