Non solo corsa: “Tous Ensemble” di “Massi” Milani

Tous Ensemble

Tous EnsembleDopo il mio risultato di Vigevano, sono stato contattato da parecchi amici e conoscenti per domandarmi quale fosse il mio allenamento tipo. Considerando i miei frequenti viaggi, avevo pensato di preparare un articolo su come allenarsi viaggiando, ma anche su come alimentarsi nei viaggi. Non avrei avuto l’ambizione di stabilire una nuova “legge fondamentale della corsa”, come era stato definito da un forum podistico il mio stile di scrittura, ma solamente suggerire un modello di comportamento a chi ha meno esperienza su un particolare argomento. No more, no less.

Ma quello che è accaduto questa settimana in un luogo a me molto familiare ha sconvolto la mia mente e mi ha forzato a rimandare il post. Il Belgio è la mia patria podistica, l’aeroporto di Bruxelles una delle mie mete preferite di corsa, in dieci anni da “pendolare” ho corso in tantissimi parchi o piste ciclabili del paese. Per uno strano caso del destino, questa settimana avevo pianificato di restare nella nostra bellissima Italy (ogni viaggio è stabilito con almeno 21 giorni di anticipo), quindi per fortuna non sono stato coinvolto in nessun modo dai terribili attentati della capitale Belga.

ZaventemSono ancora indeciso se tornare in ufficio settimana prossima, quelle immagini rimarranno impresse nella mia mente per lungo tempo. D’altro canto non vedo l’ora di correre nei pressi di Zaventem, un bel modo di ricordare alla mia mente che la vita continua.


Posted by