Test integratori… MALTOGEN Plus di Gensan

Gensan MALTOGEN Plus

Gensan MALTOGEN PlusAvevo già scritto un anno fa (qui) la mia idea riguardo al discorso “integratori”, oltre a qualche consiglio per cercare di capire quali sono quelli utili, fermo restando che per una valutazione corretta, oltre a un minimo di conoscenza e studio, sono diversi gli aspetti da considerare: tipo e quantità di attività, alimentazione, caratteristiche fisiche… per dirla in parole povere, quello che potrebbe andar bene per me, potrebbe risultare superfluo per qualcun altro… e viceversa!

Qualche esempio banale? BCAA (utili PRIMA se ci si allena arrivando da un digiuno di diverse ore, inutili DOPO se ci si alimenta con cibi che li contengono…), Omega 3 (utili per certi individui, inutili per altri soprattutto se nell’alimentazione settimanale vengono assunti regolarmente cibi che ne sono ricchi…), Vitamina D (utile se c’è una carenza accertata…), Magnesio (vale lo stesso discorso della Vitamina D…), EAA e/o proteine in polvere (utili per comodità o se con la normale alimentazione non si riesce a raggiungere una quota di proteine compatibili con l’attività…). Insomma le variabili sono tante e vanno tutte valutate!

Inizio quindi una sorta di “rubrica”, dove ogni volta scriverò di un integratore diverso, ovviamente dopo averlo provato.

MALTOGEN Plus di Gensan è un integratore di carboidrati (maltodestrine), arricchito con vitamine e minerali. Consigliato prevalentemente durante le attività più lunghe, il dosaggio standard di 80 grammi (da sciogliere in acqua o altro liquido, il gusto è neutro) fornisce circa 317 kcal, quasi tutte da carboidrati (79 grammi), oltre a 300 mg di magnesio, 300 mg di potassio, un buon quantitativo di vitamina C e di vitamine del gruppo B.

Ovviamente la quantità da assumere va settata in base alla lunghezza dell’allenamento/gara, dell’obiettivo, delle caratteristiche dell’individuo (c’è chi pesa 50 e chi pesa 90 kg…) e soprattutto dell’alimentazione prima e dopo l’impegno, quindi potrebbe andare da 0 grammi (non voglio assumere niente…) alla dose standard o anche di più (allenamento lungo e intenso o gara lunga), da prendere durante ma, perché no, anche DOPO l’attività, se per qualche motivo si preferisce bere piuttosto che introdurre cibi solidi.

Personalmente l’ho provato questa estate, soprattutto nei giorni più caldi, quasi esclusivamente a fine allenamento (non sono abituato a bere durante gli allenamenti…). Un’ottima soluzione, soprattutto quando non si ha tempo (o voglia) di mangiare! Lo trovate qui.