“DeeJay Ten Milano 2013”, lento!

Valeria

Piazza Gae AulentiInizio dalla parte agonistica: LENTO!
Buone sensazioni durante il riscaldamento e la prima parte del percorso, poi da metà gara ho iniziato una sorta di regressivo che mi ha portato negli ultimi due chilometri a subire una quantità incredibile di sorpassi, quando normalmente sono io quello che recupera posizioni in classifica con la progressione finale.
Saranno le due settimane e mezza di carico? Ovviamente difficile pensare di essere prestanti al 100% su una 10 km durante la preparazione di una maratona, però così lento… sinceramente non me l’aspettavo! Il “regressivo” lascia sempre brutte sensazioni e un cattivo umore, tanto che alla fine sono andato via direttamente senza aspettare le premiazioni (tra l’altro pensavo premiassero solo i primi tre assoluti): morale della favola, quando mi hanno chiamato sul palco come 1° M35, io non c’ero! Il colmo, visto che sono uno di quelli che normalmente aspetta sempre le premiazioni, anche quelle delle cosiddette gare-sagra!!! E di solito mi permetto anche di criticare chi se ne va via prima, che vergogna! La classica ciliegina sulla torta di una prestazione da dimenticare.

Qui il GPS della gara, qui la classifica completa: 19° assoluto (1° M35), 34’28” (3’24”).

ValeriaVeniamo alla parte “turistica”: BEL FINE SETTIMANA!
Arrivo sabato in treno in perfetto orario a Milano Centrale, incontro con l’amico/compagno di squadra Simone che mi recupera in macchina, poi in albergo e subito a ritirare il pettorale nel nuovissimo (inaugurato sabato scorso, vedi qui) “Nike Milano Porta Nuova” in piazza Gae Aulenti (una cornice architettonica spettacolare per un negozio dove è meglio entrare senza carta di credito, soprattutto se avete un rapporto morboso con l’abbigliamento tecnico!). Casuale incontro con la disponibilissima (lo dicono tutti e lo confermo anch’io!) Valeria Straneo, foto di rito e reciproco in bocca al lupo per la gara del giorno dopo (ero nella sua scia fino a metà gara, poi è andata come è andata…).
Passeggiata in centro per Milano, e a giudicare dalla quantità di gente piena di borse e di ressa nei negozi… c’è la crisi? Forse riguarda solo le cose importanti, per lo shopping i soldi direi che ci sono!
Cena (leggera) a casa di Simone e poi in albergo, praticamente a dormire mentre gli altri ospiti uscivano per la serata, operazione ripetuta (al contrario) intorno alle 5:30 di domenica: mentre io mi svegliavo, dallo sbattere delle porte delle camere direi che gli altri rientravano per dormire. Del resto, l’albergo era in zona movida milanese…
Della gara ho scritto sopra… post-gara con pranzo in ristorante brasiliano, passeggiata digestiva e rientro a casa in treno in tarda serata.

Poco altro da aggiungere…

KEEP CALM and FOCUS ON THE TURIN MARATHON 2013!

Nike Milano Porta Nuova


Posted by