Anteprima “Karhu Flow3 Trainer” e “Karhu Flow3 Light”



Karhu Flow3 Trainer

La scorsa settimana mi sono arrivati a casa i due nuovi modelli della collezione “Karhu” Primavera-Estate 2013: le “Karhu Flow3 Trainer” (evoluzione delle “Flow2”, qui la mia prima recensione) e le “Karhu Flow3 Light” (evoluzione delle “Racer”, qui la mia recensione). Più che evoluzione, direi proprio rivoluzione!

 
Una bella strizzata d’occhio alla filosofia “minimal” tanto di moda ultimamente, senza però rinnegare il recente passato che è stato tutto improntato sul concetto Forward con l’applicazione del Fulcrum (qui per approfondire).
Non più un differenziale tacco-punta di ben 14 mm, ma un più comune dislivello di 8 mm. Nessuna soluzione estrema come quella adottata da alcune case (anche a 0 mm!), ma una differenza sostanziale con gli altri modelli ancora a catalogo.
 
Karhu Flow3 Light

Anche il resto della scarpa è stato ulteriormente alleggerito. Entrambi i modelli sono al di sotto della soglia dei 250 grammi per la misura US 9 (categoria A1): le mie (taglia US 10,5) fanno segnare  rispettivamente 256 e 232 grammi!

Più che delle scarpe, le definirei “calzescarpe”, tanto sono aderenti e fascianti. L’ammortizzazione si sente in entrambe, e qui forse c’è l’unica (piccola) differenza tra i due modelli: le “Trainer” sono un pelo più ammortizzate delle “Light”.
Particolari anche i due cuscinetti posti all’interno, ai lati del tallone: rendono la calzata ancora più “ferma” e confortevole.

 
Tra qualche giorno testerò su strada le “Trainer”, successivamente le “Light”.
 
Dalla Karhu Italia (grazie ancora per la fiducia!) mi anticipano che a breve saranno presentate le nuove “Fast4” (evoluzione delle “Fast3”, qui la mia prima recensione) e a maggio le nuove “Forward4” (evoluzione delle “Forward3”, qui la mia prima recensione).
 
Qui trovate tutti i modelli attualmente in vendita.

Posted by