Trofeo Vidussi 2012 (ex Track&Field, ex Papi Sport)



L’arrivo del 2011…
… ero scoppiato un km prima!
Altro giro, altra corsa: a sette giorni dal “Trofeo Principe“, arriva il “Trofeo Vidussi“, meglio noto come “Track&Field” (nelle ultime due edizioni) e “Papi Sport” (addirittura dal 1997 al 2009).
Percorso invariato con partenza e arrrivo nei pressi del Centro Lanza a Prosecco, 10 km abbondanti con il giro di boa a metà strada.
Poche curve, ma un continuo saliscendi: bella discesa iniziale (si scende verticalmente di 20 metri in 1 km scarso), leggera salita intorno a metà gara (si sale di 25 metri in 1,5 km), poi stessa strada al contrario, quindi discesa e salita finale (tosta, anche a causa del vento contrario, spesso protagonista), prima del rettilineo con l’arrivo.
L’ho corsa quattro volte (saltando l’edizione del 2010, era la domenica subito dopo la Maratona della Bavisela).
Questi i miei risultati:
– 2006: non correvo ancora, il vincitore ha concluso in 32’19”;
– 2007: 35’39” (3’31” al km, 24° assoluto, il vincitore ha concluso in 32’41”);
– 2008: 34’43” (3’26” al km, 6° assoluto, il vincitore ha concluso in 32’41”);
– 2009: 33’56” (3’21” al km, 4° assoluto, il vincitore ha concluso in 32’42”);
– 2010: non ho partecipato, il vincitore ha concluso in 33’17”;
– 2011 (avevo ripreso a correre da un mese, dopo l’ennesimo stop): 34’47” (3’26” al km, 5° assoluto, il vincitore ha concluso in 32’50”), qui il GPS.
Stavolta, vista anche la posta in palio (un paio di articoli qui, qui e qui per approfondire), dopo aver attentamente studiato tutti i testi a mia disposizione, aver visto ore e ore di video riguardanti la tattica di gara, ho elaborato una strategia a tavolino veramente complessa e articolata, che prende in considerazione la fisiologia umana, aspetti psicologici e… chi più ne ha più ne metta, ovvero…
… giù tutto in partenza, e se qualcuno si mette davanti, sto con lui fino alla MORTE!!!

Posted by